rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Sport

Derby alla Torretta e porte chiuse

BRINDISI – Il derby Real Paradiso-Fasano, nona giornata del campionato di Prima Categoria, non si giocherà più sull’erba del Fanuzzi.

BRINDISI - Il derby Real Paradiso-Fasano, nona giornata del campionato di Prima Categoria, non si giocherà più sull'erba del Fanuzzi. Il match è stato dirottato sul terreno di casa della compagine brindisina, lo stadio comunale di via Della Torretta, a porte chiuse. Questo è quanto emerso dall'incontro svoltosi stamane in questura fra i funzionari della Digos e i rappresentanti delle 2 società.

L'ipotesi Fanuzzi è stata scartata poiché troppo dispendiosa per il sodalizio brindisino. Il Real, infatti, avrebbe dovuto sborsare quasi 2mila euro per garantire misure di sicurezza (l'allestimento di un'area di pre-filtraggio, l'impiego di almeno 20 stewart, il rispetto delle normative antincendio) adeguate a un impianto della capienza del Fanuzzi.

Ma la vera novità di stamani è che lo stadio di via Della Torretta non ha ancora ottenuto l'omologazione, nonostante abbia già ospitato un paio di partite ufficiali del campionato di Prima Categoria. Il verdetto è stato emesso dalla Commissione pubblici spettacoli della Prefettura, al termine di un sopralluogo odierno.

La struttura, in particolare, pare non soddisfi i requisiti minimi di sicurezza per una serie di anomalie (dal manto di breccia realizzato in prossimità dei cancelli di ingresso dello stadio, ai piccoli cumuli di materiale edile di risulta depositati vicino i servizi igienici in seguito ai lavori di ristrutturazione dell'impianto) alle quali non si potrà porre rimedio entro domenica.

Tutto questo ha del paradossale se si considera che i lavori di ristrutturazione e adeguamento alle normative federali dello stadio, per i quali il Comune ha speso circa 400mila euro, si sono conclusi poche settimane fa, dopo un'infinita serie di ritardi e lungaggini burocratiche.

Oggi anche un lutto nel calcio brindisino: la Ssd Calcio Città di Brindisi è rimasta colpita dalla perdita che ha colpito la famiglia del direttore generale Enzo Carbonella per la scomparsa della madre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Derby alla Torretta e porte chiuse

BrindisiReport è in caricamento