rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Sport

Pareggio del Brindisi a Melfi. Su calci piazzati gli unici due gol

MELFI – Il Brindisi in crisi di risultati, di gioco e societaria (vecchi e nuovi proprietari sono alle carte bollate) riesce a conquistare un punto a Melfi, in una gara molto temuta per il dinamismo dell’avversario che contrariamente ad ogni aspettativa si ritrova nei piani alti della classifica. Una paura mal riposta perché il Melfi di oggi è stato ben poca cosa. Come, d’altro canto, lo stesso Brindisi. E come tutte le squadre di questo girone C decisamente meno che mediocre.

MELFI - Il Brindisi in crisi di risultati, di gioco e societaria (vecchi e nuovi proprietari sono alle carte bollate) riesce a conquistare un punto a Melfi, in una gara molto temuta per il dinamismo dell'avversario che contrariamente ad ogni aspettativa si ritrova nei piani alti della classifica. Una paura mal riposta perché il Melfi di oggi è stato ben poca cosa. Come, d'altro canto, lo stesso Brindisi. E come tutte le squadre di questo girone C decisamente meno che mediocre.

Brindisi e Melfi sono riusciti a passare solo sugli sviluppi di calci piazzati. Prima il Brindisi al 24' del primo tempo con un tiro di Moscelli corretto da un giocatore avversario. A battere la punizione era stato lo stesso Moscelli, il cui tiro era stato respinto dalla barriera. L'attaccante biancazzurro riprende e spara in porta. Il Melfi pareggia al 37', sempre del primo tempo, con un colpo di testa di Vignati lasciato solissimo in area. Vignati ha praticamente deviato in porta la punizione calciata da Maisto.

Per il resto i padroni di casa hanno sofferto molto il pressing del Brindisi nei primi quarantacinque minuti, e nella ripresa sono stati gli ospiti a soffrire il pressing avversario. Ma entrambe le squadre non hanno punto. Il Melfi non è andato in gol col capocannoniere Guazzo (dieci reti, due doppiette nelle ultime due gare) ma ha prodotto di più in fase offensiva: il portiere Marconato è stato determinante in un paio di occasioni. Il Brindisi ha giocato con Ceccarelli inoperoso. La prima punta brindisina non ha tirato una sola volta nella porta avversaria: al 29' della ripresa l'allenatore Rastelli lo ha sostituito con il classe '92 Faccini. Ceccarelli era sempre troppo lontano dall'area avversaria e il pallone, una volta giunto nella trequarti del Melfi finiva nelle maglie della difesa della squadra lucana.

Rastelli per l'ennesima volta è stato costretto a rivoluzionare la squadra, costretto anche dalle numerose assenze per infortuni e squalifiche. Lo stesso Taurino è stato in dubbio sino a pochi minuti prima del fischio iniziale della gara. Ha schierato tre difensori: Taurino a destra, Lispi a sinistra e Radi al centro, con Fruci e Piro sulle fasce esterne a far da stantuffo per far spiovere cross in mezzo all'area avversaria. Centrocampo affidato a Battisti, all'esordiente Pollidori (buona la sua prova) e ad Alessandrì, in avanti Ceccarelli e Moscelli. Mentre De Gennaro conferma la formazione che domenica scorsa è andata a vincere a Mugnano, contro il Neapolis, con in regia Maisto e in avanti la coppia gol formata da Chiaria e Guazzo.

Diciamo che l'esperimento di Rastelli è riuscito a metà perché Piro e Fruci non hanno prodotto il numero di cross che il tecnico si aspettava. Comunque, la difesa alta, il pressing e di tanto in tanto gli affondi sulle fasce, hanno messo in ambasce il Melfi dell'allenatore De Gennaro. La squadra lucana si è fatta un po' più spavalda nella ripresa, sino a quando non ha capito che spingendosi troppo rischiava di essere trafitta. E ci fosse stato in campo un Ceccarelli diverso, la difesa avversaria si sarebbe sciolta come neve al sole. Ma l'attaccante era fuori servizio oggi. Qualcosa è cambiato con l'ingresso di Faccini. Ma a questo punto il pareggio andava bene a entrambe le squadre e soprattutto al Melfi, salvato al 23' della ripresa da un intervento eccezionale del portiere Pozzato, che ha respinto con un guizzo, sebbene stesse lungo steso per terra, il pallone calciato da Pollidori che stava finendo in rete.

Ci sono state scaramucce, ma anche i tre minuti di recupero concessi dall'arbitro Silvia Tea Spinelli di Terni (perfetta la sua conduzione della gara) sono filati via senza grandi patemi d'animo. Le azioni più importanti si possono contare sulle dita di una mano. Nel primo tempo al 3' Guazzo riceve da Chiaria e di sinistro calcia una bordata che Marconato manda in corner. Al 24' c'è il gol di Moscelli e al 37' il pareggio di Vignati.

Nel frattempo, era il 28', un difensore del Melfi, nella propria area, tocca il pallone con un braccio a causa di un rimbalzo irregolare e l'arbitro lascia correre. Ci fosse stato quest'arbitro domenica scorsa a dirigere la gara Brindisi-Latina probabilmente non ci sarebbe stata la sconfitta del Brindisi a causa del rigore, per un fatto identico a quello verificatosi oggi in area del Melfi, concesso dall'arbitro, con relativa ammonizione di Montella colpevole di non essere riuscito a tagliarsi in braccio un attimo prima che il pallone gli finisse sopra per un rimbalzo irregolare.

Nella ripresa al 4' cross di Pellecchia per la testa di Chiaria che non riesce a toccare. Al 5' un errore dei difensori del Brindisi consente a Pellecchia di tirare e Marconato riesce a evitare il gol con un pizzico di fortuna. Al 23' Pozzato nega il gol a Polidoro con un gran guizzo. Al 33' Moscelli perde palla a centrocampo e consente al Melfi di ripartire in contropiede: salva Marconato deviando in corner.

-------------------------------------------------------------------------------------------------

MELFI-BRINDISI 1-1

Melfi - Pozzato, Milella, Contessa, Scrasella, Marino, Vignati, Mangiacasale (dal 24' st Russo), Maisto, Chiaria (dal 40' st Viola), Pellecchia, Guazzo (dal 40' st Scalzone). A disp.: Amentonis, Agius, Sicignano, Spagna. All.: De Gennaro

Brindisi - Marconato, Piro, Lispi, Battisti, Taurino, Radi, Fraci, Pollidori, Ceccarelli (dal 29' st Faccini), Alessandrì (dal 45' Pupino), Moscelli. A disp.: Prisco, Pisa, Gelfusa, Matarazzo, Maiorino. All.: Rastelli

Arbitro - Silvia Tea Spinelli di Terni

Reti - Nel pt al 24' Moscelli, al 37' Vignati

Note - Ammoniti Guazzo per il Melfi, Piro, Taurino, Radi e Alessandrì per il Brindisi. Angoli 5-1 (3-0) per il Melfi. Recupero 1' nel pt, 3' nel st: Spettatori un migliaio

---------------------------------------------

I risultati della 14^ giornata

Avellino-Aversa si gioca domani

Catanzaro-Pomezia 0-2

Fondi-Isola Liri 1-2

Latina-Vigor Lamezia 2-1

Matera-Trapani 2-1

Melfi-Brindisi 1-1

Milazzo-Campobasso 2-0

Vibonese-Neapolis 1-1

----------------------------

La prossima

Aversa-Latina

Brindisi-Vibonese

Campobasso-Avellino

Isola Liri-Matera

Neapolis-Milazzo

Pomezia-Melfi

Trapani-Catanzaro

Vigor Lamezia-Fondi

--------------------------------------------------

La classifica

Latina 32

Trapani 26

Pomezia 26

Neapolis 23

Avellino 22 *

Melfi 22

Milazzo 21

Aversa 20 *

Matera 20

Brindisi 18

Vigor Lamezia 18

Fondi 14

Campobasso 13

Isola Liri 11

Vibonese 11

Catanzaro 2 (-1)

*Una partita in meno

----------------------------------------------

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pareggio del Brindisi a Melfi. Su calci piazzati gli unici due gol

BrindisiReport è in caricamento