rotate-mobile
Sport

Partita tiratissima, l'Assi Ostuni piega l'Anagni solo nel finale

OSTUNI - Assi Basket Ostuni porta a casa una vittoria maturata negli ultimissimi secondi, sconfiggendo un’Anagni che si è rivelata avversaria ostica e combattente, la quale non ha mai rinunciato a un metro di campo, pericolosa in attacco, grintosa in difesa. L’andamento della partita è stato connotato da equilibrio, senza che una sola volta una delle due squadre abbia mai allungato in un vantaggio significativo.

OSTUNI - Assi Basket Ostuni porta a casa una vittoria maturata negli ultimissimi secondi, sconfiggendo un'Anagni che si è rivelata avversaria ostica e combattente, la quale non ha mai rinunciato a un metro di campo, pericolosa in attacco, grintosa in difesa. L'andamento della partita è stato connotato da equilibrio, senza che una sola volta una delle due squadre abbia mai allungato in un vantaggio significativo.

Solo nei primissimi minuti l'Assi mostra di poter primeggiare; un iniziale 6 a 0 e poi un 9 a 4. Ma il canestro da 3 di Santolamazza del 9 a 7 chiude questo accenno di fuga. Proseguire nella cronaca sarebbe illustrare una sequela di mini vantaggi e poi recuperi, con Anagni più brillante dal perimetro e Ostuni più coriacea nel muovere la palla per servire al meglio i suoi lunghi sottocanestro.

Il primo quarto si conclude con un canestro da 3 di Ruggiero che pone fine ad un tentativo di fuga di Anagni. Nel secondo quarto l'Anagni mette paura all'ASSI con un canestro da 3 del giovane Giampaoli e portandosi sul + 6. Saranno Basei e Tommasini con i loro canestri a ritornare in parità. Si va avanti in una partita che produce continue emozioni non potendo azzardare una qualsivoglia previsione finale. Verso fine terzo quarto un coraggioso Fin mette a segno la boma del +4, ma Giampaoli strozza l'entusiasmo e la speranza del pubblico ostunese, con una nuova sua bomba.

L'ultimo quarto è ancora più drammatico. Anagni gioca in maniera più spregiudicata che da i suoi frutti. La squadra laziale conduce per gran parte del tempo. Sarà l'ex Romano a centrare due triple consecutive. Il vantaggio di Anagni a poco dal termine si concretizza in un + 4, facendo rabbrividire il pubblico ostunese. Per fortuna ci pensa Basei che va a canestro e prende fallo. Tiro libero segnato e sotto solo di un punto. Gigena infila 4 punti consecutivi e sembra che Ostuni possa finalmente esultare.

Ma un errore di Gigena in fase di ripartenza permette a Santolamazza di andare solo a canestro e riportare la sua squadra a - 1. Fallo sistematico di Anagni e Tommasini, fresco fresco di convocazione in nazionale under 20, mette a segno due tiri liberi di capitale importanza: 69 a 66 per l'Assi. Altri due tiri liberi di Ruggiero e la partita finisce nel tripudio generale.

Due punti dovevano essere e due punti sono stati. Non era una partita agevole e per tutta la settimana si è descritta Anagni come squadra forte che gioca un buon basket ed è sempre pericolosa in attacco. Putignano era soddisfatto a fine partita, riconoscendo che si poteva perdere. Ma ieri sera è stato aggiunto un altro tassello alle caratteristiche dell'Assi. Una squadra che non molla, che sfrutta tutta la esperienza dei suoi uomini di punta per raddrizzare anche situazioni difficili.

ASSI BASKET OSTUNI 71 - ROMANA CHIMICI ANAGNI 66

Assi Basket Ostuni: Ruggiero 14, Gigena 12, Morena 9, Basei 22, Circosta 1, Tommasini 6, Fall 4, Bona, Valerio, Fin 3. Coach Putignano Romana Chimici Anagni: Santolamazza 15, Gennari 4, Giampaoli 14, Romano 6, Caceres 15, Benedusi, Romani 6, Soave 5, Buonanno 1, Ruggeri n.e. Coach Nunzi. Parziali 19/19, 37/37, 51/50.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Partita tiratissima, l'Assi Ostuni piega l'Anagni solo nel finale

BrindisiReport è in caricamento