Stadio Fanuzzi: terreno di gioco da sistemare per l'omologazione

La Lnd ha fornito una serie di prescrizioni alla società e al Comune di Brindisi in vista del campionato di Serie D

Il terreno di gioco dello stadio Fanuzzi

BRINDISI – Tutto sommato, poteva andare peggio. Riguardano quasi esclusivamente il terreno di gioco una serie di prescrizione che la Lega nazionale dilettanti ha fornito al Comune di Brindisi per rendere omologabile lo stadio Fanuzzi, in vista del campionato di Serie D che verrà disputato dal Brindisi Fc nella stagione 2019-20.

Il sopralluogo è stato effettuato lo scorso 21 giugno da un ispettore federale. Nella giornata di ieri, sia all’amministrazione comunale che alla società, è stato inviato il verbale in cui sono elencate “alcune difformità del campo di gioco rispetto alla regolamentazione vigente”.

I problemi da risolvere sono i seguenti: le dimensioni del terreno di gioco, che devono essere di 105 per 64 metri, rispetto agli attuali 102 per 64, assicurando una larghezza minima del campo per destinazione di 1,50 metri, allargata per sicurezza a 2,50 metri, sui lati lunghi, e 3,50 metri su quelli corti; i pozzetti e gli irrigatori presenti a margine del campo per destinazione devono essere coperti in erba artificiale, le cassette antincendio presenti devono essere protette con materiale antinfortunistico, tutte le prese d’acqua devono essere interrate, la rete di alimentazione dell’impianto di diffusione sonora deve essere sistemata. 

E poi: Il terreno di gioco in erba naturale deve essere privo di avvallamenti e risultare privo di discontinuità con una pendenza non superiore al 0,5 per cento lungo gli assi; i paletti tendirete delle porte di gioco devono essere posizionati a 3,50 metri in direzione dei pali della porta e protetti con materiale antinfortunistico; i pali delle reti parapalloni devono essere protetti con materiale antinfortunistico per una altezza minima di 2 metri;  l’ingresso in capo dei calciatori dovrà essere protetto con adeguato tunnel retrattile della lunghezza minima di 10 metri. 
Prima dell’inizio della stagione agonistica verrà effettuato un nuovo sopralluogo, per verificare che tali disposizioni siano state effettuate. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio durante il rifornimento: in fiamme il distributore Ip di Sant'Elia

  • Meno contagi e meno tamponi nel weekend. Resta alto il numero dei decessi

  • Non torna a casa: trovato senza vita in auto in aperta campagna

  • Positivi e tamponi nel Brindisino: i dati nei Comuni. Trend in crescita

  • Diffonde immagini intime di una donna: arrestato per revenge porn

  • Furti in casa mentre i proprietari dormono, paura nelle campagne

Torna su
BrindisiReport è in caricamento