rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Sport

Brindisi-Corfù: "Cinque giorni di divertimento sul lungomare di Brindisi"

Presentata stamani la 32esima edizione della regata internazionale organizzata dal Circolo della Vela Brindisi. Dal 2 al 7 giugno, incontri, spettacoli ed eventi all'insegna del connubio con Vinibus Terrae

BRINDISI – Dal 2 al 7 giugno ci sarà da divertirsi sul lungomare Regina Margherita. I giorni che precederanno la partenza della regata internazionale Brindisi-Corfù, giunta quest’anno alla 32esima edizione, saranno densi di eventi, spettacoli e incontri all’insegna del connubio con la prima edizione del “Vinibus Terrae”, rassegna vitivinicola che negli stessi giorni (dal 2 al 6 giugno) animerà il porto di Brindisi.

VIDEOSERVIZIO

Le novità della competizione, e di tutte le iniziative che le fanno da contorno, sono state illustrate stamani dal presidente del Circolo della Ugo Patroni Griffi-6Vela di Brindisi, Teodoro Titi, nel corso di una conferenza stampa svoltasi presso l’Autorità portuale di Brindisi, in presenza anche della sindaca Angela Carluccio, del presidente del comitato olimpico provinciale (diventato oggi nonno), Oronzo Pennetta, del presidente dell’Autorità di sistema portuale dell’Adriatico Meridionale, Ugo Patroni Griffi e del presidente dell’VIII zona della Federazione italiana vela, Alberto La Tegola. 

Nel corso della conferenza sono intervenuti anche i rappresentanti degli sponsor, fra cui il presidente dell’azienda vitivinicola “Tenute Rubino”, Luigi Rubino, e il vicepresidente della Banca Popolare Pugliese, oltre al presidente della Camera di Commercio, Alfredo Malcarne. La partenza della regata è prevista per le ore 12 di mercoledì 7 giugno nello specchio acqua antistante alla diga di Punta Riso, che sarà collegata al porticciolo Marina di Brindisi da un servizio di navetta gratuito predisposto dall’organizzazione. 

Oronzo Pennetta-2I primi equipaggi cominceranno ad arrivare già dalla settimana precedente nel porto di Brindisi, dove anche quest’anno si ripeterà lo straordinario colpo d’occhio regalato dalle barche a vela ormeggiate alla banchina di viale Regina Margherita. Sono numerosi gli eventi che faranno da cornice alla regata. Le iniziative programmate inizialmente per la sera del 3 giugno sono state spostate per dar spazio a un maxi schermo sul quale, ai piedi della Scalinata Virgilio, verrà proiettata la finale di Champions League Juventus-Real Madrid. Sempre all’ombra delle Colonne Romane, domenica 4 giugno si svolgerà lo spettacolo “Freeshow 4.0 – The world tour”, lunedì 5 giugno si ballerà sulle note de “La notte della Taranta”, martedì 6 giugno, una volta terminata la cerimonia di benvenuto agli equipaggi (prevista per le 9), entreranno in scena i dj di radio Ciccio Riccio con il “Party time”. 

Mercoledì, infine, si comincerà a fare sul serio, con il briefing degli equipaggi (ore 9), seguito da quello che forse sarà il momento più emozionante della regata: la pre partenza (ore 11,15). A Corfù, poi, la sera dell’8 giugno calerà il sipario sulla regata con la cerimonia di premiazione prevista presso il Marina di Gouvia, seguita dalla festa degli equipaggi: la “Tenute Rubino Crew Party”.

Immancabile l’appuntamento con la solidarietà. Quest’anno i proventi della raccolta benefica saranno devoluti alle associazioni Andos (Associazione nazionale donne operate al seno) e Ant (Associazione nazionale tumori) per finanziare il “Progetto Melanoma”. Torna inoltre la manifestazione “Vela solidale” organizzata dall’associazione Gv3, con una serie di eventi correlati, fra cui la V edizione di “Conoscersi in regata inseguendo un sogno” e gli appuntamenti con due persone che hanno dedicato la loro vita al mare. Si tratta del violoncellista, direttore d’orchestra, Roberto Soldatini, che il 2 giugno, alle ore 21, a bordo della barca a vela in cui vive da 5 anni terrà un concerto, e del velista oceanico Gaetano Mura, che il 3 giugno, alle ore 18, presso la Casa del turista di viale Regina Margherita parlerà della sua “Vita per il mare”.

Alle ore 10 del 4 giugno vi sarà infine la partenza della “Veleggiata della solidarietà”, una mini regata della durata di tre ore. 
Sul versante sportivo, le barche iscritte, come di consueto, saranno suddivise nei gruppi A, B e C (informazioni più dettagliate sul sito ufficiale della regata, www.brindisi-corfu.com) . Questi tre gruppi comprenderanno imbarcazioni di categoria “Regata” (Racing), “Crociera/Regata” (Cruiser/Racer) e Gran crociera (Cruiser). Prevista inoltre la categoria “Multiscafi” in regola con la vigente legge che disciplina la navigazione da diporto “senza limiti”, con lunghezza non inferiore a 9 metri e possesso di un valido certificato di stazza “Multhihull”.

La lunghezza del percorso è pari a 109 miglia. Dopo la partenza dal porto di Brindisi, le imbarcazioni si dirigeranno verso la boa da lasciare a sinistra davanti al porto di Otranto. L’arrivo è previsto al porticciolo di Kassiopi. Nel 2016, la regata, valevole come prova per il campionato italiano di vela d’altura, toccò quota 134 iscrizioni. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brindisi-Corfù: "Cinque giorni di divertimento sul lungomare di Brindisi"

BrindisiReport è in caricamento