menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'Enel Brindisi a Capo D'Orlando per chiudere la pratica Final Eight

Palla a due lunedì sera alle ore 20,30. Entrambe le squadre sono a quota 14 punti. Brindisi punta a bissare l'esaltante vittoria conquistata contro Caserta

BRINDISI – Vincere per conquistare l’accesso alla Final Eight di Coppa Italia (in programma a Rimini dal 17 al 19 febbraio 2017) con una giornata d’anticipo rispetto alla fine del girone d’andata del massimo campionato. E’ con questo obiettivo che Enel Basket Brindisi e Betaland Capo D’Orlando stasera (2 gennaio, palla a due alle ore 20,30) si affronteranno al PalaFantozzi. Entrambe le squadre sono a quota 14 punti, fra il quinto e il settimo posto, in coabitazione con la pasta Reggio Caserta, già umiliata martedì scorso dall’Enel. Capo D’Orlando è invece reduce da una netta sconfitta (94-65) ad Avellino, ma sul parquet amico è in serie positiva da sei giornate consecutive (l’ultima vittoria casalinga è stata conquistata contro Sassari).

Gli uomini di coach Sacchetti cercheranno di iniziare il 2017 con un successo che riscatterebbe la mancata qualificazione alle Final Eight 2016, seguita qualche mese dopo dalla mancata qualificazione ai playoff. Brindisi è in questo momento una delle squadre più in forma dal torneo. Dopo un avvio di stagione altalenante, il roster biancazzurro ha assimilato il credo cestistico del tecnico pugliese, regalando frangenti di basket spettacolo all’insegna del “run and gun”.

La crescita della squadra pugliese è coincisa anche con gli evidenti progressi fatti da Carter, che si sta affermando come uno dei rookie più interessanti del campionato. Il lungo statunitense, insieme a M’Baye e a Scott (impressionanti per continuità di rendimento), fa parte di un terzetto che poche compagini possono vantare. E’ in rampa di lancio anche il 19enne Mesicek, che dopo i numeri messi in mostra contro Caserta al suo esordio in Serie A è pronto a stupire anche sul parquet siciliano, dove spetterà a Goss e Moore il compito di orchestrare il gioco.

L’Enel ha trascorso in palestra il primo giorno dell’anno. Discorso analogo vale anche per la Betaland, il cui coach, Gennaro di Carlo, dovrà escogitare qualcosa per ridurre i disagi legati alla partenza del play titolare Fitipaldo, ceduto al club turco del Galatasaray. L’eredità del cestista uruguaiano verrà con ogni probabilità raccolta dal 22enne Tommaso Laquintana, fra i giocatori più promettenti sfornati negli ultimi anni dal basket pugliese (il ragazzo è originario di Monopoli).

Una delle certezze del roster messinese è l’ala Dominique Archie, miglior realizzatore e miglior rimbalzista dell’Orlandina con medie di 13,5 punti e di 6,3 rimbalzi a partita. Sotto le plance si piazzerà il centro croato Mario Delas, che viaggia a una media di 10,6 punti a partita. Imprescindibile sarà l’apporto dell’esperto Drake Diener, che insieme al cugino Trevor fu allenato da Sacchetti fra le file del Banco di Sardegna Sassari, fra il 2012 e il 2014.

E a proposito di ex, il coach del triplete ritroverà da avversaria la squadra che allenò nel corso della stagione 2007-2008, instaurando un forte legame affettivo con la città. Per quanto riguarda le statistiche, va detto che Brindisi è seconda per punti segnati in campionato con 83.8 di media a partita, Capo d’Orlando quarta per punti subiti con solo 76.9. Brindisi segna più in trasferta che in casa: 84.5 contro 83.3 al Pala Pentassuglia. La Betaland quando gioca in casa subisce 68.1 punti a partita, unica squadra a subirne meno di 70 in campionato. Lo scorso anno Brindisi espugnò il PalaFantozzi con un margine di tre lunghezze (74-77). Fra i due allenatori non c’è nessun precedente.

A Dominique Archie mancano 2 punti per raggiungere Pozzecco e la quinta posizione dei miglior realizzatori in maglia Orlandina. Il match sarà diretto dalla terna arbitrale composta da Massimiliano Filippini, Evangelista Caiazza e Beniamino Manuel Attard. 

La partita verrà trasmessa in diretta web sul sito www.newbasketbrindisi.it.Il live streaming dal PalaFantozzi comincerà alle ore 20:20, con la telecronaca a cura di Antonio Celeste e Pierpaolo Piliego. La diretta TV del match andrà in onda sulle frequenze di Canale 85, Media Partner ufficiale dell’Enel Basket Brindisi. Si ricorda che la partita potrà inoltre essere seguita in diretta radiofonica sulle frequenze di Ciccio Riccio.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento