menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Per la New Basket finalmente "happy" dura prova d'esordio con Torino

E’ bastata la presentazione del nuovo “Title Sponsor” della New Basket Brindisi, dal nome ben augurante, per riportare entusiasmo in un ambiente che era apparso scoraggiato

BRINDISI - E’ bastata la presentazione del nuovo “Title Sponsor” della New Basket Brindisi, dal nome ben augurante, per riportare entusiasmo in un ambiente che era apparso scoraggiato dal notevole ridotto sostegno finanziario del vecchio sponsor che avrebbe potuto compromettere gli ambiziosi programmi della società brindisina.

Il nuovo title sponsor “Happy Casa” ha incontrato da subito la simpatia ed i favori dei tifosi e dell’ambiente brindisino perché è una prestigiosa azienda pugliese  di Martina Franca, perché con il suo logo sul fronte maglia gara conferisce alla squadra ed alla città un’immagine finalmente felice, perché incontra nella New Basket Brindisi una società che vuole continuare a mantenere orgogliosamente il suo prestigioso posto nella massima serie nazionale di basket e perché gli obiettivi ambiziosi della famiglia Cassano trovano perfetta coincidenza con quelli di Nando Marino e Pino Marinò e della tifoseria brindisina.

E così “Happy Casa” si presenta al pubblico del PalaPentassuglia e sul prestigioso palcoscenico della serie A di basket con un debutto eccezionale, sotto i riflettori della diretta televisiva, in una partita di cartello che a partire dalle ore 12 di domenica 1 ottobre proporrà le immagini di Happy Casa Brindisi- Fiat Torino in onda su Eurosport 2 ed EurosportPlayer.

Ma per Happy Casa Brindisi che campionato sarà questo della stagione sportiva 2017 -2018  che sta per iniziare? Per essere stata assemblata in un periodo particolarmente critico, con un budget tutto da definire, fra l’ indifferenza ed il drastico disimpegno dello sponsor Enel, va dato atto alla società  del coraggio e della determinazione con cui ha fortemente voluto proporre un roster di buon livello, ancora da scoprire meglio, e della volontà di aggiudicarsi le prestazioni di coach Sandro Dell’Agnello, un allenatore che ha ottima esperienza acquisita in serie A, che dovrebbe rafforzare le aspettative della società e della tifoseria.

E l’esordio per “Happy Casa” è certamente fra i più difficili che il calendario avrebbe potuto proporre, considerato che la formazione della Fiat Auxilium Torino è una delle  migliori formazioni del campionato che aspira esplicitamente ad uno dei primi quattro posti della classifica finale.  Contro Fiat Torino di coach Luca Banchi lo staff medico guidato dal dottore Giuseppe Palaia ha messo a disposizione della squadra tutti i giocatori disponibili, recuperando anche Brian Randle che sarà della partita con un minutaggio la cui valutazione spetterà a coach Dell’Agnello.

In campionato la squadra avrà il suo miglior riferimento proprio in Brian Randle, ala grande, con una prestigiosa carriera alle spalle di livello europeo avendo militato in formazioni che hanno disputato l’Eurolega (12 punti di media nell’Eurolega 2014-15 con Il Maccabì Tel Aviv e poi l’EuroCup con Alba Berlino, ed ha giocato l’ultima stagione con l’Hapoel di coach Simone Pianigiani).

Brian Randle potrà offrire esperienza e tecnica  e consentire alla squadra un salto di qualità notevole se solo le sue condizioni fisiche ed atletiche lo sosterranno per tutto il campionato e costituire con Candy Lalanne una buona coppia di lunghi che se pure non assicurano “peso” possono garantire velocità e movimento sotto canestro.

Ancora coach Dell’Agnello avrà a disposizione Milenko Tepic, giocatore-squadra di esperienza che dovrà assumere il fondamentale compito di raccordo e trascinatore nei momenti cruciali  a conferma delle sue precedenti esperienze di campionato, poi la scommessa Antony “Cat” Barber ,giovane americano alla prima esperienza , ma che il coach potrà alternare con Marco Giuri, una sicurezza assoluta nei ruoli di play e di guardia, giocatore già collaudato positivamente in serie A e voluto dallo stesso coach che in precedenza lo ha avuto nelle sue quadre.

Fra i confermati oltre al “capitano” Marco Cardillo che negli ultimi campionati ha risposto positivamente alla fiducia accordatagli da  Piero Bucchi e Meo Sacchetti, il giovane Blaz Mesicek che ha notevoli doti potenziali che coach Dell’Agnello intende valorizzare definitivamente, e Daniele Donzelli che si spera possa recuperare completamente la forma e dare il suo contributo alla squadra.

Completano il roster  Georgi Sirakov, Scott Suggs, Matteo Canavesi e Obinna Oleka, ala-centro al quale coach Dell’Agnello chiederà punti e sostanza sotto i tabelloni. La partita sarà diretta dagli arbitri Dario Seghetti, Guido Federico Di Francesco, Alessandro Nicolini. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento