Sport

Vitucci: "Confido nella voglia di vincere e reagire di questa squadra"

Le parole del coach biancazzurro in vista della prossima partita in programma domenica alle ore 19:30 contro Venezia

BRINDISI – “Confido nella loro volontà di reazione dopo un periodo decisamente faticoso soprattutto dal punto di vista fisico". Coach Frank Vitucci confida in una reazione dei suoi uomini, dopo la sconfitta rimediata domenica scorsa in casa di Reggio Emilia. L’obiettivo della Happy Casa Brindisi è infatti quello di battere Venezia (palla a due domenica 7 aprile, alle ore 19,30) e di riprendere la marcia di avvicinamento ai playoff a sei giornate dal termine della regular season.

“Mettiamo da parte la partita di domenica scorsa - afferma il coach,  che nel pomeriggio ha incontrato i giornalisti, presso la sala Corlianò del PalaPentassuglia - e focalizziamoci sul lavoro da fare. Ho visto nei miei ragazzi grande attenzione in settimana e la solita grande voglia di vincere, di tornare a vincere. È una squadra a cui non piace perdere”. 

Quella con i lagunari è una sfida d’alta quota contro la seconda forza del campionato: "Sappiamo bene che tipo di prestazione bisognerà fare per portare a casa i due punti. Parliamo di un team dal potenziale molto elevato, che ha aggiunto in settimana un giocatore dalle ottime qualità come D.J. Kennedy. Giocare in casa potrà essere un aiuto e una spinta in più per superare le difficoltà del match e dell’ultimo periodo. Non mi piace fare proclami ma la carica del PalaPentassuglia sarà a nostro favore”.

Chiusura finale sulla quota playoff, particolarmente alta visto il lotto delle contendenti che mira a entrare nelle prime otto posizioni: “La statistica dice che negli ultimi anni ci si è quasi sempre qualificati con 30 punti, proprio Brindisi due anni fa con coach Meo Sacchetti rimase fuori a 28 punti come prima delle escluse. C’è da dire che la parte bassa della classifica quest’anno è molto staccata rispetto alle squadre che ambiscono ai playoff e ciò determina un innalzamento della quota post season. Sono tutti calcoli difficili da fare al momento contando anche i numerosi scontri diretti da qui alla fine. Concentriamoci su noi stessi e sul finire al meglio la nostra più che positiva stagione. Sarebbe un peccato sciupare al fotofinish un traguardo che ci stiamo guadagnando dal primo giorno di lavoro con fatica e sudore e altrettanto orgoglio e soddisfazione”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vitucci: "Confido nella voglia di vincere e reagire di questa squadra"

BrindisiReport è in caricamento