rotate-mobile
Sport

Presidenza Federbasket , vertici spaccati: tre grandi club propongono Nando Marino

"Marino for president". Ora si parla apertamente e con più insistenza della candidatura di Nando Marino alla presidenza della Lega Basket e la "nomination" è voluta e viene sostenuta dalle più prestigiose italiane società di basket, quali Milano, Cantù e Sassari. La notizia viene lanciata dall'autorevole "Gazzetta dello Sport"

BRINDISI - “Marino for president”. Ora si parla apertamente e con più insistenza della candidatura di Nando Marino  alla presidenza della Lega Basket e la “nomination” è voluta e viene sostenuta dalle più prestigiose italiane società di basket, quali Milano, Cantù e Sassari. La notizia viene lanciata dall’autorevole  “Gazzetta dello Sport”, con dovizie di particolari, ma il nome di Nando Marino era già circolato lo scorso febbraio quando in Lega basket fu deciso di eleggere Ferdinando Minucci.

A Nando Marino era stato offerto un posto di prestigio nella giunta della Lega, ma il presidente della New Basket Brindisi aveva declinato l’invito ritenendo opportuno attendere tempi migliori. Il “foglio rosa” milanese ha dato notizia questa mattina con dovizia di particolari confermando la spaccatura esistente in Lega dopo il terremoto giudiziario seguito all’arresto di Ferdinando Minucci eletto a febbraio scorso con una maggioranza.

Domenica mattina ci sarà una pre-riunione informale fra  le società di Lega basket durante la quale dovrebbero essere chiarite tutte le posizioni e valutare la scelta migliore fra le candidature in campo per evitare un’altra spaccatura inarrestabile, in quanto mancherebbero i voti per una elezione compatta (Minucci fu eletto con 14 voti favorevoli su 16 con 2 voti contrari espressi da Bologna e Roma) . L’Avellino ha proposto, infatti la candidatura di Cecco Vescovi, varesino, con più di 30 anni di esperienza nel mondo del basket da giocatore, allenatore e poi  ancora da dirigente sportivo, sempre a Varese, dove  si è occupato con buoni risultati di  questioni economiche e di marketing.

Nando Marino e Piero BucchiLa candidatura di Vescovi sarebbe gradita a Bologna e Roma e ad altri club medio-piccoli. Da qui la necessità di un pre riunione dei rappresentanti di Lega prevista per domenica mattina così da ricucire la spaccatura e ritrovare compattezza sulla candidatura. Ma c’è anche chi potrà proporre Carlo Recalcati per la sua straordinaria esperienza nel mondo del basket.  Nando Marino ha accolto la notizia con il classico “ No comment”.

“Certamente fa piacere essere indicato da tre fra le più prestigiose società italiane di basket ,quali Milano, Bologna e Sassari “ ha commentato. “Ci confronteremo in pre riunione domenica mattina e lunedì in assemblea, sede in cui il presidente sarà scelto da tutti i rappresentanti di società. Qualora venisse ancora indicato il mio nome farò le dovute e  più opportune valutazioni considerando gli impegni che comportano tali incarichi ed il mio lavoro di imprenditore. Per il momento, perciò, non posso far altro che ringraziare gli amici che hanno voluto indicare il mio nome e considerare che  questa designazione può solo inorgoglire la società ed i soci della New Basket Brindisi di cui mi onore essere il presidente”.

Ma è il giorno di un altro successo personale che è anche della New Basket Brindisi perché Alessandro Giuliani, giemme della Enel Basket Brindisi, è stato giudicato il miglior dirigente italiano della Lega A di Basket, quale artefice dei successi della squadra brindisina in questo esaltante campionato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presidenza Federbasket , vertici spaccati: tre grandi club propongono Nando Marino

BrindisiReport è in caricamento