rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Sport

Gestione gratuita impianto ex Acsi: si fanno avanti tre società

Presentate tre proposte al Comune di Brindisi. Il bando prevede la riqualificazione e gestione gratuita della struttura

BRINDISI – Si sono fatte avanti tre società per la gestione dell’impianto sportivo comunale ex Acsi, da almeno 6 anni in stato di totale degrado e abbandono. Tre buste sono arrivate al Comune di Brindisi. Tutte e tre, da un punto di vista tecnico, rispondevano ai requisiti previsti dal bando. Nei prossimi giorni verranno valutate e in seduta pubblica avverrà l’assegnazione.

Il procedimento è finalizzato alla riqualificazione e alla gestione gratuita, per un periodo minimo di cinque anni, della struttura. L’ultima società a gestire il sito era stata la Ssd Calcio città di Brindisi, fino al 2014. Da allora, l’impianto è stato più volte devastato da vandali e inquinatori, che lo hanno trasformato in discarica abusiva. 

Il centro sportivo è composto da 16 manufatti: un campetto di calcio a cinque in erba sintetica; un campetto da calcio a sei in terra battuta; un campo di calcio a 8 in erba sintetica; un campo di calcio a 11 in terra battuta; un campo di calcio a cinque in erba sintetica. E poi, anche se ridotti ai minimi termini, dei fabbricati un tempo adibiti a ufficio-spogliatoi, bar-segreteria, bar-dispenser, centrale idrica ed impianto di deposita dell’acqua, oltre a un deposito attrezzi, un pozzo artesiano e tre corpi di fabbrica accessori. Il Comune ha infine censito i muri di recinzione interni ed esterni, stradi, piazzali e verde (erbacce più che altro). 

In passato, più volte, il Comune aveva tentato di affidare la gestione della struttura, senza risultati concreti. La speranza è che questa sia la volta buona. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gestione gratuita impianto ex Acsi: si fanno avanti tre società

BrindisiReport è in caricamento