Sport

Allenamenti senza sosta per i circoli velici salentini in vista dello zonale

Continua a funzionare bene l'intesa che ha portato a fondare l'associazione Circoli della Vela del Salento, di cui sono stati promotori il Circolo della Vela Brindisi, il Circolo della Vela Marina di lecce e la Scuola Vela Smarè di S.Maria di Leuca, con richiesta di adesione già pervenuta da Gallipoli

BRINDISI - Continua a funzionare bene l'intesa che ha portato a fondare l'associazione Circoli della Vela del Salento, di cui sono stati promotori il Circolo della Vela Brindisi, il Circolo della Vela Marina di lecce e la Scuola Vela Smarè di S.Maria di Leuca, con richiesta di adesione già pervenuta da Gallipoli. Continuano gli allenamenti in comune nei fine settimana, e il 21 dicembre, malgrado raffiche prossime ai 30 nodi nella tarda mattinata, sono scesi in acqua i giovani timonieri della classe Laser, ma anche i bambini della classe Optimist, ovviamente quelli con alle spalle già esperienze di regate federali, date le condizioni meteomarine piuttosto impegnative. Tutti con il berretto da Babbo Natale per celebrare le festività di fine anno.

P1080676-001-2Il gruppo dei Laser, seguito dall'istruttore Nino Mancini, ha navigato in flotta sino al porto interno, per una esibizione davanti al lungomare Regina Margherita, nel tratto compreso tra piazza Vittorio Emanuele a piazzetta Dionisi, dove era stato anche allestito un chiosco (foto visibili sulla pagina Facebook del Circolo della Vela Brindisi) per continuare a diffondere l'invito ad avvicinarsi alla vela, diretto sia ai ragazzi che agli adulti. L'associazione Circoli della Vela del salento è nata proprio per mettere insieme risorse e sinergie per la crescita della scuole veliche federali in questa bellissima area geografica che ha dato molti campioni alla vela nazionale.

Il forte vento di maestrale non ha impegnato più di tanto timonieri che hanno già alle spalle vari campionati regionali e qualche prova del circuito nazionale Laser, ma non sono mancate le scuffie nell'acqua per fortuna non ancora gelida del porto interno di Brindisi. Ritorno alla base, al Marina di Brindisi, invece più problematico data la crescita dell'intensità del vento, ma nessun  problema. I bambini della classe Optimist infatti sono rimasti in acqua imperterriti ad allenarsi sotto la guida di Ines Montefusco, tra raffiche di maestrale superiori ai 25 nodi.

Si avvicina infatti il mese di febbraio, quando comincerà la stagione del campionato VIII Zona Fiv sia per i Laser che per gli Optimist, e i circoli del salento contano di presentare sulle linee di partenza squadre più numerose ed agguerrite soprattutto negli Optimist e nei Laser 4.7, quindi nelle fasce di età di più basse dove - come è immaginabile - la febbre agonistica è inversamente proporzionale agli anni dei timonieri, che già fremono per mettersi alla prova. Anche il Circolo della Vela Brindisi sta lavorando per avere quest'anno non solo nuovi iscritti alle regate nella classe Laser 4.7, ma per presentare al campionato Optimist finalmente un proprio gruppo sportivo. Tra un mese e mezzo via alle prove del circuito regionale, quindi a gennaio allenamenti sfidando vento e temperature sfavorevoli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allenamenti senza sosta per i circoli velici salentini in vista dello zonale

BrindisiReport è in caricamento