rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Sport

Pugili brindisini a Marcianise

BRINDISI - La Boxe Iaia, è pronta per una nuova kermesse nazionale organizzata sotto l’egida della Federazione Pugilistica Italiana.

BRINDISI - La Boxe Iaia, è pronta per salire nuovamente sul ring per prender parte ad una nuova kermesse nazionale organizzata sotto l?egida della Federazione Pugilistica Italiana. Da venerdì 19 a domenica 21 aprile si svolgerà a Marcianise il Torneo Nazionale Italia "Alberto Mura", competizione dedicata alle categorie Schoolboy, Junior, Youth (maschile) e Junior e Youth (femminile). La manifestazione, che la Fpi organizza in collaborazione con l'Asd Excelsior Boxe Marcianise, avrà luogo nelll'impianto sportivo GS Fiamme Oro allestito all?interno dell'Istituto Scientifico F. Quercia in via Misericordia (Marcianise). Ben 151 saranno gli atleti che vi prenderanno parte, di cui 139 delle qualifiche maschili (14 Schoolboy, 50 Junior, 75 Youth) e 12 di quelle femminili (4 Junior e 12 Schoolboy).

Dalla provincia di Brindisi sul ring della cittadina campana tre atleti provenienti dalla Boxe Iaia di Brindisi. Si tratta Matteo Trane (Junior, kg 57), Salvatore De Leo (Junior, kg 60) e Angelo Micello (Junior, kg 80). Intanto nella giornata di mercoledì 17 aprile, all?interno della sede della Boxe Iaia, si è svolto un briefing, al cospetto delle autorità locali. «Siamo pronti per prender parte all?ennesimo impegno stagionale ? spiega il tecnico Carmine Iaia ? . Peraltro le notizie belle continuano a giungere in maniera copiosa: la bella prova offerta dai miei ragazzi al Torneo Azzurrini in programma nelle scorse settimane ad Andria e la prossima partecipazione di Armando Iaia (Elite I Serie kg 69) ai Campionati Nazionali Universitari - Cassino 2013 (evento annualmente organizzato e promosso dal Cusi), sono la certificazione del buon lavoro svolto. Adesso prenderemo parte con tre atleti della città di Brindisi all?appuntamento di Marcianise, con la responsabilità di dover rappresentare al meglio il nostro territorio».

Presente al briefing  anche il presidente provinciale del Coni, Nicola Cainazzo: «Siamo felici perché il pugilato è in forte crescita. E? pur vero che come da tradizione Brindisi è particolarmente legata a questa disciplina, ma bisogna dire che in questo periodo assistiamo ad una serie infinita di eventi organizzati e soprattutto ci sono atleti che si impongono in tutti i livelli. Per quanto mi riguarda, cercherò di rafforzare ulteriormente i rapporti con le altre realtà pugilistiche presenti sul territorio brindisino».

Anche l?assessore allo sport del Comune di Brindisi, Antonio Giunta, ha voluto parlare del fermento pugilistico presente a Brindisi, mentre a commentare l?ottimo momento della Boxe Iaia, è Annamaria Carella, figlia di Nicola, figura particolarmente legata alla palestra e personaggio indelebilmente legato al pugilato brindisino e nazionale. «Oramai respiro l?odore della boxe da tantissimi anni ? esordisce la signora Carella ? anch?io seguo tutte le vicende pugilistiche brindisine e spero che in questo nuovo appuntamento nazionale i nostri rappresentanti possano esprimersi al meglio. Oramai il pugilato non è più lo sport degli emarginati, bensì di coloro che sensibilizzano alle tematiche sociali e di aggregazione».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pugili brindisini a Marcianise

BrindisiReport è in caricamento