Sport

Pullmino Aurora, ovvero nel basket la solidarietà funziona ancora

Per una volta un gesto frutto della stupidità di pochi è divenuto la motivazione per un gesto di solidarietà sportiva da mettere in evidenza. Nelle scorse settimane, durante una partita di basket giovanile tra Monopoli e Aurora Brindisi, alcuni vandali rimasti ignoti avevano usato la vernice spray per scrivere frasi oltraggiose sul furgone della società brindisina

Per una volta un gesto frutto della stupidità di pochi è divenuto la motivazione per un gesto di solidarietà sportiva da mettere in evidenza. Nelle scorse settimane, durante una partita di basket giovanile tra Monopoli e Aurora Brindisi, alcuni vandali rimasti ignoti avevano usato la vernice spray per scrivere frasi oltraggiose sul furgone della società brindisina.

Un episodio subito stigmatizzato dai dirigenti della squadra ospitante, che qualche giorno dopo hanno lanciato l’iniziativa “1 CanestrEuro” per raccogliere la somma necessaria a riparare il danno. Il sostegno all'iniziativa promosso da tutte le società sportive è stato davvero significativo e l’Aurora Brindisi ha apprezzato l'importanza e lo spirito solidale che si è dimostrato ancora presente nel mondo dello sport e della pallacanestro in particolare.

«La società insieme allo staff tecnico e dirigenziale, agli atleti ed a tutto il settore minibasket ringrazia tutti coloro che hanno partecipato all'iniziativa "1 Canestreuro" per la raccolta fondi necessari alla riparazione del pulmino della società». Un ringraziamento particolare è stato rivolto dalla società brindisina soprattutto al tecnico di Monopoli, Vincenzo Vivi Licciulli, promotore dell'iniziativa, ed alla società A.P. Monopoli «che ha fattivamente sostenuto e divulgato la stessa in occasione della seconda edizione dell'All Star Game di serie D tenutasi il 4 aprile scorso».

Per una volta il lieto fine è molto più bello e importante del gesto di quattro ignoranti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pullmino Aurora, ovvero nel basket la solidarietà funziona ancora

BrindisiReport è in caricamento