Pupino e Nastasia a Milano per un giro di cessioni e qualche acquisto

BRINDISI – Doppia giornata di riposo per i ragazzi del Football Brindisi reduci dalla sconfitta casalinga contro l’Aversa Normanna, ma promossi a pieni voti per il loro impegno e la voglia di vincere. Non ce l’hanno fatta soprattutto perché nel secondo tempo hanno accusato la fatica. Ma non è un dramma. Si sa che questo finale di campionato non sarà quello che si aspettavano i tifosi. Ma è già importante che Antonio Pupino e ora anche Antonio Nastasia, imprenditore di Montemesola, si siano rimboccati le maniche per cercare di riparare ai gravi danni prodotti dalla gestione di Vittorio Galigani.

Mister Rastelli

BRINDISI – Doppia giornata di riposo per i ragazzi del Football Brindisi reduci dalla sconfitta casalinga contro l’Aversa Normanna, ma promossi a pieni voti per il loro impegno e la voglia di vincere. Non ce l’hanno fatta soprattutto perché nel secondo tempo hanno accusato la fatica. Ma non è un dramma. Si sa che questo finale di campionato non sarà quello che si aspettavano i tifosi. Ma è già importante che Antonio Pupino e ora anche Antonio Nastasia, imprenditore di Montemesola, si siano rimboccati le maniche per cercare di riparare ai gravi danni prodotti dalla gestione di Vittorio Galigani.

Pupino oggi è a Milano per tesserare alcuni giocatori, tra i quali una punta, e cedere i “senatori” del Brindisi, messi fuori rosa per scarso impegno. Al suo rientro si incontrerà con il sindaco Domenico Mennitti che aveva chiesto, per poter mettere in campo il suo impegno nel cercare sostegni alla società, l’estromissione di Galigani. Cosa che è avvenuta ma per dimissioni dell’interessato e ora, ovviamente, ci si attende che il primo cittadino si muova concretamente.

Ci sono delle scadenze importanti cui la società biancazzurra dovrà far fronte entro il 15 febbraio per evitare ulteriori penalizzazioni. Si tratta del pagamento degli stipendi arretrati e dei contributi Enpals oltre che dell’Irpef. Le prime penalizzazioni arriveranno a giorni per il mancato pagamento degli stessi oneri entro il 15 novembre, quando alla guida del Brindisi c’era Vittorio Galigani, il presidente che aveva dichiarato guerra a tutto e atutti.

La squadra, intanto, oggi e domani riposerà, approfittando della sosta del campionato di domenica prossima. Riprenderà mercoledì con sedute aperte al pubblico. Sabato ci sarà la solita partita in famiglia. Quindi si riposa nuovamente domenica e lunedì e si torna al Fanuzzi martedì 8 febbraio per ricominciare la preparazione per la prossima gara.

Per quanto riguarda la partita di ieri c’è una nota emessa da Ninni Cannella, responsabile dell’Ufficio stampa del Football Brindisi, indirizzata ai presidente dell’Aversa Normanna.  “Con riferimento al comunicato stampa del presidente dell'Aversa Normanna circa presunti atteggiamenti irriguardosi da parte dei dirigenti del Brindisi nei suoi confronti, il presidente Pupino, il team manager Pellegrini e l'addetto all'arbitro Di Napoli, unici dirigenti presenti all'interno dello spogliatoio,  assicurano di non aver in nessuno momento mancato di rispetto ai graditi ospiti campani”.

Lo stesso massimo dirigente biancazzurro chiede scusa al dott. Spezzaferri ed ai suoi più stretti collaboratori “se mai un'indagine interna alla nostra Società dovesse portare a riconoscere la fondatezza delle accuse rivolte, provvedendo immediatamente ad ammonire ed allontanare con decisione gli eventuali autori dell'episodio, dei quali questa Società sarebbe oggettivamente responsabile, e comunque ribadisce che in un'ottica di rispetto tra società consorelle all'interno della Lega Pro il risultato sportivo del campo non potrà mai essere giustificativo di qualsiasi atteggiamento offensivo ed inospitale”.

“Il dott. Spezzaferri voglia accettare in ogni caso le scuse ufficiali da parte di questa Società, in attesa di comprovare in una prossima gradita occasione quanto di buono e sano vige nell'animo sportivo della squadra e della città di Brindisi”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Pare che a margine della gara giocata ieri, nello spogliatoio del Fanuzzi qualcuno abbia rivolto frasi offensive nei confronti di Spezzaferri. Pupino, come scritto nella nota dell’ufficio stampa, ha immediatamente disposto di accertare cosa sia accaduto e chi è stato il protagonista di un fatto così increscioso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uccisa in casa insieme al fidanzato: lavorava all'Inps di Brindisi

  • Regionali, Amati il più votato: ecco tutte le preferenze nel Brindisino

  • Elezioni regionali, amministrative e referendum: l'affluenza finale

  • In auto con 18 chili di cocaina: sequestro da due milioni nel Brindisino

  • Furto al bancomat con inseguimento: banditi cadono in strapiombo

  • Truffe ai danni di anziani: blitz all'alba, arrestate sei persone

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento