rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Sport

Reti inviolate a Fondi, punto prezioso ma Brindisi a secco da cinque gare

FONDI – Il Brindisi interrompe la serie negativa conquistando un punto in questa difficile gara finita con il risultato di zero a zero. Non è stata una bella gara. Due squadre spuntate. Con i portieri che hanno lavorato ben poco. Certo, va detto che il Brindisi visto oggi è stato nettamente migliore rispetto a quello delle ultime quattro gare. Uniche pecche sono state la mancanza di quelle ripartenze, velocissime, da capogiro, che avevano caratterizzato le prime uscite di questa squadra, e l’incisività degli attaccanti. Siamo alla quinta gara che il Brindisi non mette il pallone in rete.

FONDI - Il Brindisi interrompe la serie negativa conquistando un punto in questa difficile gara finita con il risultato di zero a zero. Non è stata una bella gara. Due squadre spuntate. Con i portieri che hanno lavorato ben poco. Certo, va detto che il Brindisi visto oggi è stato nettamente migliore rispetto a quello delle ultime quattro gare. Uniche pecche sono state la mancanza di quelle ripartenze, velocissime, da capogiro, che avevano caratterizzato le prime uscite di questa squadra, e l'incisività degli attaccanti. Siamo alla quinta gara che il Brindisi non mette il pallone in rete.

Resta però il dato positivo del Brindisi targato Rastelli che finalmente blocca la serie negativa. Anche se solo con un pareggio. Un punto, però, è sempre meglio di niente. Anche se nulla ci sarebbe stato da dire se il Brindisi avesse vinto perché rispetto al Fondi ha costruito molto di più, sebbene il reparto offensivo abbia anche oggi messo in evidenza la sua grande pecca: si regge solo sulle spalle di Ceccarelli e di Moscelli, che non sono uomini di area. Va dato atto alla squadra biancazzurra che ha costruito molto di più, creando varie occasioni gol e può ragionevolmente imprecare nei confronti dell'arbitro Simone Aversano di Treviso che al 37' del primo tempo ha sorvolato sull'intervento, in area, con una mano di un difensore del Fondi che ha deviato il pallone calciato in porta da Maiorino. E può recriminare su altri due interventi sempre molto dubbi, in area del Fondi, nella ripresa, quando un difensore sembra abbia toccato con un braccio mandando fuori il pallone colpito di testa da Ceccarelli e sull'atterramento dello stesso Ceccarelli che stava per calciare in porta.

Episodi importanti che avrebbero potuto cambiare il volto della gara. E' chiaro che con i se non si va da nessuna parte. L'unica cosa certa è che il Brindisi ha giocato meglio delle ultime gare e ha conquistato un importante pareggio. C'è però ancora molto lavoro da fare. La condizione atletica va migliorando ma è lontana dal top. Inoltre ci sono molti giocatori acciaccati e, sottolinea molo ancora una volta, sebbene superfluo perché il presidente Galigani lo sa molto bene, bisogna fare degli innesti per equilibrare i reparti e rendere competitiva la squadra. Il Fondi odierno, tutto sommato, è squadra appena sufficiente. Si difende con tutti e dieci i giocatori e in avanti? Beh, sta molto ma molto meglio il Brindisi nonostante le lacune. Come abbia fatto a vincere a Mugnano contro il Neapolis è un mistero.

Rastelli contro i laziali ha lasciato in panchina Alessandrì, puntando su Maiorino e Piro per quanto riguarda gli esterni. Il rientro di Taurino ha ridato equilibrio e spessore al reparto difensivo. Speriamo che il forte centrale non abbia avuto una riacutizzazione del problema alla caviglia: negli ultimi quindici minuti era leggermente claudicante e si toccava spesso la caviglia. Terzini ha schierato Montella e Fruci. Il primo ha giocato solo venti minuti, poi è dovuto uscire per affaticamento muscolare. Al suo posto è entrato Mottola. Un altro cambio l'ha dovuto fare al 1' della ripresa mandando in campo Minopoli (prima gara dopo sei mesi) al posto di Cejas infortunato. Ultimo cambio, al 40' tra Moscelli e il giovanissimo Faccini.

Liquidato, allenatore del Fondi, ha riproposto le stesso "undici" che domenica scorsa ha battuto il Neapolis. Buona la difesa, ben organizzata, molto robusta, un vero e proprio fortino dinanzi alla porta difesa dal ventenne Cacchioli. Il primo tempo è nettamente di marca brindisina. Sia per possesso di palla, sia per azioni da gol costruite. Tra l'altro in questi primi quarantacinque minuti il Brindisi ha reclamato il rigore. Ma l'imprecisione e anche l'assenza di un attaccante di area, non ha consentito agli ospiti di mettere la palla in rete.

Nella seconda frazione il Fondi accelera il ritmo. Al 1' minuto Improta, lasciato completamente solo, colpisce di testa, ma mette il pallone tra le braccia di Prisco. Per vedere nuovamente all'opera il portiere brindisino bisognerà attendere il 34', quando Vaccaro, entrato al 1' del st al posto di Dionisio, con una punizione dalla tre-quarti gli fa compiere un gran volo (ma il pallone era già fuori), e il 42' quando para un tiro di Cuciniello. Gli ultimi minuti scorrono con il Brindisi che cerca il gol della vittoria. Al 43' Ceccarelli di testa indirizza verso la porta. Il pallone finisce fuori a fil di palo, probabilmente deviato da un braccio di un difensore.

----------------------------------------------------------------------------------------------

FONDI - FOOTBALL BRINDISI 0-0

Fondi - Cacchioli, Gambuzza, D'Urso, Cucciniello, Dionisio (dal 1' st Vaccaro), Sportillo, Alleruzzo, Quinto, Agostinelli (dal 13' st Capogna), Improta (dal 34' st Lavecchia), Crisci. A disp.: Mezzacapo, Di Paola, Schiavon, Rossin. All.: Liquidato

Brindisi - Prisco, Montella (dal 20' pt Mottola), Fruci, Battisti, Taurino, La Rosa, Maiorino, Cejas (dal 1' st Minopoli), Ceccarelli, Moscelli (dal 40' st Faccini), Piro. A disp.: Buono, Gelfusa, Mortelliti, Alessandrì. All.: Rastelli

Arbitro - Aversano di Treviso

Note - Ammoniti Quinto e Capogna per il Fondi, Montella per il Brindisi; angoli 6-4 (4-2) per il Brindisi; recupero: 3' nel pt, 3' nel st; spettatori poco meno di cinquecento;

---------------------------------------------------------------------------------------------

I risultati

Vibonese-Latina 2-2

Trapani - Neapolis 1-2

Matera - Avellino 1-1

Melfi - Campobasso 1-1

Catanzaro - Milazzo 0-2

Isola Liri - Campobasso 2-3

Pomezia - Aversa 1-0

La classifica

Latina 22

Neapolis 21

Pomezia 20

Trapani 19

Avellino 15

Melfi 15

Milazzo 14

Brindisi 14

Vigor Lamezia 14

Matera 13

Aversa 13

Fondi 13

Vibonese 8

Campobasso 7

Isola Liri 5

Catanzaro 2 *

*1 p. di penalizzazione

La prossima (11a giornata. Domenica 14 novembre ore 14,30)

Avellino -Vibonese

Aversa - Milazzo

Brindisi - Catanzaro

Campobasso - Latina

Isola Liri - Trapani

Neapolis - Matera

Pomezia - Fondi

Vigor Lamezia - Melfi

----------------------------------------------------------------------------------------------

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reti inviolate a Fondi, punto prezioso ma Brindisi a secco da cinque gare

BrindisiReport è in caricamento