menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Rombo di motori sul lungomare

Rombo di motori sul lungomare

Rombi e scie nel Seno di Ponente/ Video

BRINDISI – Lo start della terza prova del Mondiale F2 inshore di motonautica è per domenica alle 18,30. Poi, direbbe Nico Cereghini, scatenate l’inferno. Di cosa siano capaci i fuoribordo che muovono questi scafi , la gente di Brindisi ha ricevuto un assaggio questa mattina alle prove libere.

BRINDISI - Lo start della terza prova del Mondiale F2 inshore di motonautica è per domenica alle 18,30. Poi, direbbe Nico Cereghini, scatenate l'inferno. Di cosa siano capaci i fuoribordo che muovono questi scafi , la gente di Brindisi ha ricevuto un assaggio questa mattina alle prove libere (video), con boa di nord-ovest nel Seno di Ponente, e di sud-est circa all'altezza del Canale Pigonati. Uno spettacolo da godersi a distanza ravvicinata, un'emozione che solo nel porto interno di Brindisi è così immediata. Prima i test di accelerazione, brevi, per controllare la messa a punto, piloti negli abitacoli con la cupola sollevata e meccanici in banchina sul lungomare Regina Margherita, a portata di voce e attrezzi in pugno per eventuali modifiche.

Gommoni dell'organizzazione e mezzi navali della Guardia Costiera in stand-by, alcune centinaia di spettatori che hanno barattato lo spettacolo delle prove libere con la mattinata in spiaggia. Spalti naturali, quelli del Monumento al Marinaio, ma soprattutto il nuovo lungomare appena "scartato" dopo il restyling e subito messo alla prova sin da giugno dalla flotta della regata Brindisi-Corfù, e prima ancora dallo Snim e dal Wine Festival. E non è finita, speriamo che tenga anche al cospetto dell'assalto delle bancarelle della festa patronale. Macchie, crepe e l'insulto delle chewing-gum spiaccicate sarebbero insopportabili.

Attorno alle 11 l'inizio delle prove libere: messi da parte gli indugi sull'alimentazione dei motori e sui vari assetti da controllare, manette al massimo e subito il Seno di Ponente è stato ricamato dalle scie bianche lasciate dai bolidi, solchi tenuti aperti in permanenza giro dopo giro, virata dopo virata. Gli osservatori si saranno già fatta un'idea della classe e della grinta dei piloti scandinavi che sin qui tengono la testa della classifica, ma tutto è aperto sino a domenica a sera, quando alle 20 si conoscerà il podio di questa terza prova del mondiale, dopo la prima di giugno a Stoccolma e quella di inizio luglio a Baku.

Il programma odierno prevede due turni di prove cronometrate alle 12 e alle 17, e dalle 18.30 alle 20.30 spettacolo con la ricerca del record di velocità e con i match race tra due scafi per volta. Quindi, ancora una volta, musica live alla scalinata romana e Dj Set a piazzetta Dionisi dopo la mezzanotte. Alle 18 di domenica sfilata dei concorrenti al lungomare, poi la gara, e ancora musica dopo la premiazione fissata come già detto per le 20. Cosa dire: tra vela e motonautica, il mare e il porto non fanno mancare emozioni forti a questa città che ama la palla a spicchi, ma in fondo non è basket-dipendente.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento