menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Oronzo Pennetta insieme alla figlia Flavia

Oronzo Pennetta insieme alla figlia Flavia

Coni Brindisi: Cainazzo lascia dopo 32 anni, al suo posto Ronzino Pennetta

La nomina dell'imprenditore brindisino al ruolo di delegato provinciale del Coni è stata ufficializzata il 20 marzo. Nei prossimi giorni l'insediamento

BRINDISI – Storico passaggio di consegne alla presidenza del Coni di Brindisi. Dopo 32 anni, il presidente Nicola Cainazzo lascia la guida del comitato olimpico provinciale. Al suo posto è stato nominato Oronzo (Ronzino) Pennetta, padre della tennista Flavia. La nomina è stata ufficializzata nella giornata di lunedì (20 marzo) dal presidente del Coni Puglia, Angelo Giliberto, “dopo aver esaminato le candidature pervenute nei modi e nei termini stabiliti dalla giunta nazionale del Coni”.

Pennetta resterà in sella per il quadriennio olimpico 2017-2020. Si tratta di una nuova sfida per un imprenditore che ha già ricoperto diversi Nicola Cainazzoruoli nel mondo dello sport. “Mi piace combattere – dichiara Pennetta a BrindisiReport – sono nello sport da tanti anni. Mi sono occupato di calcio, basket e tennis. Di danni (afferma ironicamente Ronzino, ndr) ne ho fatti tanti”. L’insediamento del nuovo delegato provinciale dovrebbe avvenire nei prossimi giorni.

Cainazzo passa il testimone dopo una presidenza ultratrentennale segnata da numerosi successi sia negli sport di squadra che negli sport individuali, lasciando in eredità una provincia in cui la percentuale di persone che praticano sport a livello agonistico è fra le più alte in Italia (non a caso Brindisi è stata eletta “Città europea dello sport 2014”). 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento