menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Sala stampa scomoda e angusta al PalaPentassuglia, il Comune intervenga"

Riceviamo e pubblichiamo una lettera indirizzata alla sindaca Angela Carluccio sui disagi in cui sono costretti a lavorare i giornalisti accreditati presso il PalaPentassuglia

Riceviamo e pubblichiamo una lettera indirizzata alla sindaca Angela Carluccio sui disagi in cui sono costretti a lavorare i giornalisti accreditati presso il PalaPentassuglia, che finora ha raccolto le firme dei collaoratori delle seguenti testate:  La Gazzetta del Mezzogiorno, Nuovo Quotidiano di Puglia, La Gazzetta dello Sport, Corriere dello Sport, 305, CiccioRiccio, Puglia Tv, Canale 85, Agenda Brindisi, BrindisiReport, BrindisiTime, Brundisium.net, Newspam.it. 

I giornalisti brindisini delle testate accreditate presso il Palasport “Elio “Pentassuglia” denunciano lo stato di estrema precarietà ed il pesante disagio in cui sono costretti a lavorare durante le partite della squadra di basket New Basket Brindisi, che milita in serie A, collocati in una tribuna stampa angusta e mal disposta che consente anche una scarsa visuale del campo di gioco.

Più volte nel recente passato anche i giornalisti inviati delle più importanti testate italiane e straniere, delle reti Rai e Sky e delle televisioni private, hanno avuto modo di segnalare il disagio e le difficoltà nel compimento del proprio lavoro, costretti in una tribuna stampa a stretto contatto di gomito con i colleghi brindisini.

Il palazzetto dello sport di contrada Masseriola è stato più volte indicato e riportato sui rispettivi giornali e sulle testate radiotelevisive a livello nazionale come esempio di arretratezza e di scarsa funzionalità, anche per la carenza di servizi essenziali, per la scarsa illuminazione esterna e segnalato in senso dispregiativo etichettato e bollato con l’espressione  “paleolitico”.

Nel segnalare questo stato di disagio, di assoluta ed annosa difficoltà nello svolgimento del proprio lavoro, i sottoscritti giornalisti invitano e sollecitano il Comune di Brindisi, proprietario del palazzetto, ad intervenire per risolvere adeguatamente il problema ed adottare le opportune decisioni, per  ridare dignità e funzionalità alla tribuna stampa, anche per il rispetto dovuto a chi deve svolgere il proprio lavoro, ricordando che ne va del decoro e del prestigio della città.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento