La Happy Casa cede nel finale: contro Sassari terza sconfitta di fila

Gara equilibrata condizionata da contestatissime decisioni della terna arbitrale. Banks sale in cattedra con 24 punti. In ombra Brown. I biancazzurri perdono il secondo posto

BRINDISI - Condizionata dall'assenza di Martin (out per almeno 40 giorni) e da contestatissime decisioni della terna arbitrale, la Happy Casa Brindisi rimedia contro il banco di Sardegna Sassari la terza sconfitta consecutiva (77-83) fra campionato e Champions League, perdendo il secondo posto. Il match è stato costantemente sil filo dell'equilibrio. Dopo una prima frazione chiusa con un gap di quattro punti, la Happy Casa in avvio del secondo periodo recupera, fino a portarsi sul + 6. Il match resta in bilico anche fra il terzo e l'ultimo periodo, con una Happy Casa che, nonostante una condizione fisica non ottimale, tiene testa al quotato roster di coach Pozzecco, con cui condivide il secondo posto. Solo negli ultimi 60 secondi i biancazzurri cedono alla fatica. 

La squadra di coach Vitucci è stata penalizzata dalla brutta prova di Brown, autore di due soli punti. Banks (24 punti), con due soli allenamenti nelle gambe, è salito in cattedra nell'ultimo parziale. Prezioso anche il contributo di Thompson (15 punti) e di Iannuzzi, Zanelli e Gaspardo. Ma tutto questo non è bastato ad avere la meglio sulla squadra di coach Pozzecco, che poteva contare su un organico ben più ampio rispetto a quello della Happy Casa. 

E poi non va trascurata una seria di decisioni a dir poco discutibili da parte della terna composta da Paternicò, Borgo e Nicolini, che nei momenti chiave del match hanno frenato la New Basket. 

Primo quarto

La Happy Casa Brindisi parte con Brown, Banks, Gaspardo, Thompson, Stone. Sassari risponde con Spissu, Bilan, Evans, Pierre, Vitali. 

Si parte subito a ritmi sostenuti, con i due attacchi che non sbagliano un colpo. Banks, rientrato tre giorni fa dagli States, è subito nel vivo di una partita che non si schioda dall’equilibrio (10-10 al 16’). Gaspardo fa vedere al 18’ le sue doti da tiratore, con una tripla con cui replica a stretto giro a un tiro da tre di Bilan. Nelle battute finali del periodo il vantaggio del Banco di Sardegna, per la prima volta, supera il possesso. Al primo mini intervallo, Brindisi è sotto di quattro (17-21). 

Secondo quarto

Con un mini break di 7-0 propiziato da una schiacciata di Stone, da una tripla di Ikangi e da un canestro di Ikangi, Brindisi, nella prima parte della seconda frazione, per la prima volta mette il naso davanti (24-21 al 17'). Un ispiratissimo Ikangi al 15’ va di nuovo a segno dalla lunga distanza, portando la New Basket sul + 5 (30-25). La partita non conosce un attimo di tregua. Al 17’, grazie a una serie di errori commessi in attacco da Brindisi, Sassari torna davanti (30-32). Alla fine del tempo, Gentile, da due, replica a una tripla di Thompson, ripristinando il pareggio (39-39). 

Terzo quarto

Con un buon approccio al secondo tempo, Brindisi conquista nuovamente un vantaggio di quattro punti. Banks, stanchissimo, non ha la sua solitta mira da cecchino. Qualche errore al tiro lo commette anche Brown. Stone e Thompson, invece, sono in palla. Ma il terreno si fa in salita per la Happy Casa al 27', quando Stone commette in rapida successione il quarto e quinto fallo (il secondo è un tecnico), finendo anzi tempo la sua partita, sul 50-49. Gli ospiti approfittano del momento di sbandamento dellla Happy Casa per tornare un vantaggio (52-55 al 29'). Con il prezioso contributo di Iannuzzi, Zanelli e Gaspardo, la Happy Casa cerca di restare nella scia di Sassari, che però chiude il periodo sul + 6 (55-60), grazie a una tripla di Jerrels.

Ultimo quarto

Pronti via, il Banco inizia l'ultimo periodo con altre due triple di Gentile e Jerrels che scavano un solco di 11 punti (55-66). Ma Brindisi non ci sta a lasciare campo liberi agli avversari e con una tripla di Banks seguita da un tiro da due di Zanelli, blocca il tentativo di fuga di Sassari (59-66 al 37'). Al 35', una doppia tripla consecutiva a firma di Ikangi  e Banks dà il la all nuovo vantaggio della Happy Casa (69-68). Ancora un redivivo Banks, al 36', con un altro tiro da tre fa esplodere il palazzetto (72-70). Al 38', Brown su impalla dalla lunetta, zon uno 0 su 2. Poco dopo, l'implacabile Banks, sempre dalla lunetta, firma i punti del nuovo vantaggio biancazzurro, in un continuo scambio di sorpasi e controsorpassi.  Ma nell'ultimo minuto Sassari, con uno scatto decisivo, prende definitivamente il sopravvento, portando a casa i due punti. Fra tre giorni (mercoledì 11 dicembre), Brindisi di nuovo in campo al PalaPentassuglia, contro il Neptunas, per la Champions League. Sabato prossimo, ardua trasferta in casa della capolista Virtus Bologna, nell'anticipo della 13esima giornata. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro sulla provinciale: muore un bambino di 16 mesi

  • Nuova ordinanza regionale: obbligo di mascherina anche in spazi all'aperto

  • Coronavirus, nuovo picco di contagi: 33 casi in Puglia, 4 nel Brindisino

  • Scontro fra auto e scooter sulla provinciale: muore il motociclista

  • Rapina in pieno giorno: banditi armati di taglierino assaltano banca

  • Tragedia in mare: sub trovato senza vita sul fondale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento