Domenica, 14 Luglio 2024
Sport

Scherma, la città di Brindisi tra le candidate per ospitare la European Cup

Una grande opportunità dopo il grande successo della Coppa del Mediterraneo di scherma under 23 dello scorso ottobre

BRINDISI - La città di Brindisi è ufficialmente candidata come sede della prossima European Cup di scherma. 

Grande soddisfazione per la città di Brindisi e per il comitato organizzatore della Coppa del Mediterraneo di scherma, presieduto dalla dirigente scolastica dell’Ic. “Commenda “di Brindisi, Patrizia Carra, insieme al presidente della società schermistica Lame Azzurre “Maestri Zumbo”, Alessandro Rubino. Se la candidatura andasse a buon fine sarebbe la prima volta per l’Italia ed un salto di qualità assoluto per Brindisi.

Un grande evento sportivo promosso dalla Confederazione Europea di Scherma che vedrebbe la presenza di almeno 20 nazioni aderenti all’area Europa della Efc oltre all’ Italia “padrona di casa”. 

“La città di Brindisi -  afferma Patrizia Carra, Presidente del Comitato Organizzatore della Coppa del Mediterraneo di Scherma - è una città che storicamente accoglie ed è in grado di far sentire a casa chiunque, anche di passaggio, si trovi a passeggiare per le sue strade luminose. È una città che conosce l’importanza dell’attesa e che, quindi, sa attendere. Pensare che potrebbe concretizzarsi la scelta di Brindisi come città candidata ad essere sede dell’European Cup di scherma 2024 restituisce a me e a tutti coloro che credono in questo percorso, la certezza che insieme stiamo riuscendo a costruire una nuova storia. Sarebbe la prima volta che questa manifestazione internazionale si svolgerebbe in Italia e che, percorrendo tutto lo stivale, giungerebbe a fermarsi nella nostra città.”

“Dopo il grande successo della Coppa del Mediterraneo di scherma under 23, svoltasi a Brindisi lo scorso ottobre e che ha visto la partecipazione di numerosi atleti provenienti da tutto il Mediterraneo, – continua la presidente -  abbiamo deciso di alzare il tiro, forti della consapevolezza di poter offrire agli schermidori un’esperienza che lascerà traccia indelebile nella loro carriera e nei loro ricordi più preziosi. Noi siamo pronti ad affrontare questa nuova sfida con l’entusiasmo che, da quando questo viaggio è cominciato, ci contraddistingue.”

“L’evoluzione che quest’evento ha avuto in pochi mesi è straordinario – afferma Alessandro Rubino - prima l’inserimento nel dossier di candidatura di Brindisi a Capitale Italiana della cultura 2027, seguito dall’invito ufficiale da parte del Sindaco di Brindisi, Giuseppe Marchionna al Presidente della Repubblica in occasione della Coppa del Mediterraneo ed ora la notizia della candidatura come sede della European Cup. Tutto questo dimostra non solo la fiducia che le Istituzioni, politiche da un lato, e sportive dall’altro nutrono nei confronti di questo Comitato; ma dimostra soprattutto il grande interesse che orbita nei confronti della Scherma. Ovviamente accettiamo con grande soddisfazione questa candidatura, che se venisse accolta proclamerebbe la città di Brindisi fra le sedi organizzative più importanti del panorama Europeo ed extra europeo di questa disciplina, oltre ad accogliere i migliori “fencer” U20 e U23 mondiali molti dei quali avranno disputato le imminenti Olimpiadi di Parigi. Successivamente spetterà a noi mettere in campo tutto ciò che serve per un organizzazione di questo livello e che prevede standard altissimi. Per questo ringrazio la Federazione Italiana Scherma tutta, ed in particolare il Vice Presidente Vincenzo De Bartolomeo che ha creduto fin da subito nelle potenzialità che questa città e questo Comitato potevano esprimere“.

Rimani aggiornato sulle notizie dalla tua provincia iscrivendoti al nostro canale whatsapp: clicca qui

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scherma, la città di Brindisi tra le candidate per ospitare la European Cup
BrindisiReport è in caricamento