rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Sport

Sconfitta preventivata per la Volley S.Vito a Chieri, ma c'è qualche buon segnale

CHIERI - Un buon avvio, davvero risoluto, tanto da spaventare le padrone di casa; poi, contro il forte Chieri c'è stato ben poco da fare. Una gara dal pronostico segnato quella disputata questa sera in Piemonte dalla Cedat 85 San Vito. La formazione sanvitese, come si diceva, è partita bene (0-5), ha retto fino a quando ha potuto (15-16, 19-19) ma poi ha dovuto misurarsi con il ritorno delle padrone di casa che sul finire del set hanno fatto pesare il maggior tasso di esperienza.

CHIERI - Un buon avvio, davvero risoluto, tanto da spaventare le padrone di casa; poi, contro il forte Chieri c'è stato ben poco da fare. Una gara dal pronostico segnato quella disputata questa sera in Piemonte dalla Cedat 85 San Vito. La formazione sanvitese, come si diceva, è partita bene (0-5), ha retto fino a quando ha potuto (15-16, 19-19) ma poi ha dovuto misurarsi con il ritorno delle padrone di casa che sul finire del set hanno fatto pesare il maggior tasso di esperienza.

A quel promettente avvio ha fatto seguito ben poco, anche per merito delle torinesi che, per non rischiare ulteriormente, hanno pigiato fin da subito, nei due set successivi, sul pedale dell'acceleratore. E ne è venuto fuori un 3-0 netto che ha rimandato a casa a mani vuote, e con la classifica asfittica, la squadra di coach Lo Re.

L'impressione offerta dalla Cedat 85, però, è quella di una squadra che sembra stia trovando pian piano la propria identità: l'approccio alla gara era di quelli giusti e ciò fa ben sperare per i prossimi impegni, quando finalmente il calendario - almeno sulla carta - riserverà impegni meno proibitivi. Domenica prossima, però, c'è ancora da faticare in trasferta, a Pontecagnano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sconfitta preventivata per la Volley S.Vito a Chieri, ma c'è qualche buon segnale

BrindisiReport è in caricamento