Sabato, 12 Giugno 2021
Sport

Semifinali play off: per Brindisi contro Bologna è il momento delle grandi imprese

Ad Happy Casa si chiede di produrre il massimo sforzo anche per avvalersi della "carica dei 500" spettatori ammessi al PalaPentassuglia e chiudere sul 2 a 0 "Gara Uno e Due"

BRINDISI - Il 3 a 0 con cui Happy Casa Brindisi ha eliminato Allianz Trieste ha consentito finalmente alla squadra il ritorno ad una preziosa normalità in vista delle impegnative partite contro le “superstar” di Segafredo Virtus Bologna in Gara Uno e Gara Due, delle semifinale play off scudetto. E’ una normalità che giunge al momento opportuno e di cui Happy Casa ne aveva molto bisogno, considerati gli impegni stressanti della Champions League, dell’ultima parte del campionato e delle 3 partite disputate in pochi giorni contro Trieste, intervallati dalla pandemia che ha letteralmente decimato tutto il roster, lo staff tecnico e dirigenti. Un settimana finalmente “regolare” che ha consentito a coach Vitucci di avere a disposizione tutti i giocatori e studiare al meglio il progetto partita e al preparatore Marco Sist di svolgere una fase di allenamenti mirati al definitivo recupero fisico ed atletico dei giocatori, nei tempi previsti dal programma di lavoro. 

Marco Sist: nuova forza nel motore Happy Casa

“In quest’ultimo periodo è tanto mancata una programmazione regolare e articolata degli allenamenti perché non c’è stato il tempo materiale dovuto agli impegni stressanti affrontati dalla squadra - ha spiegato il preparatore Marco Sist, vero motore della squadra - In settimana, finalmente con il roster al completo, abbiamo potuto svolgere bene due sedute di allenamento di forza, individuali e poi ancora di squadra per concludere al meglio la preparazione in considerazione anche che Happy Casa dovrà scendere in campo domenica e martedì contro una formazione eccellente come Virtus Bologna, con un breve intervallo che resta per i tempi di recupero”. 

L’americano in più di coach Vitucci

L’allenatore brindisino avrà fortunatamente problemi di scelta per decidere il roster completo che dovrà affrontare la Virtus Bologna. Coach Vitucci, infatti, ha un americano in più nel suo roster e dovrà scegliere in base alle necessità che presenta la difficile partita contro Bologna. Il ballottaggio dovrebbe essere ristretto fra James Bell, che ha giocato 2 delle 3 partite contro Trieste, e Ousman Krubally che, da ultimo negativizzato dal Covid, era apparso in leggero ritardo di preparazione nella Gara Due in cui era stato impegnato. Una settimana di preparazione in più, tuttavia, dovrebbe aver consentito a Krubally il miglior recupero e di essersi messo al passo con i compagni di squadra, ed allora spetta a coach Vitucci una scelta tecnica molto importante, considerata anche la diversità di ruolo che i due giocatori rivestono.

Willis Happy Casa-4

James Bell può essere utilizzato da coach Vitucci tre ruoli diversi, mentre Ousman Krubally può dare una mano consistente a Perkins, Willis e Gaspardo nella lotta sotto i tabelloni contro la straordinaria batteria dei lunghi a disposizione di coach Djordjevic. Dalla squadra ci si aspetta una definitiva prova di maturità di Darius Thomas e Nick Perkins, l’asse importante di Happy Casa, che con Willis e Gaspardo, saranno da sostegno alle bocche da fuoco Harrison e Bostic dalla cui bravura ed esperienza dipenderà l’andamento della partita. Alessandro Zanelli, Mattia Udom e Riccardo Visconti completeranno il roster a cui si chiederà una nuova grande impresa.

PalaPentassuglia-3

Virtus Bologna "superstar": rientra Kyle Weems 

E’ la migliore condizione possibile per Happy Casa per prepararsi ad affrontare la squadra di Sasha Djordjevic, una formazione blasonata come Segafredo Bologna, ricca di talenti ed individualità con Milos Teodosic, l’ex Nba Marco Belinelli, Stefan Markovic a cui si aggiungerà ora il rientrante Kyle Weems, ed un gruppo di italiani di grande prestigio in cui oltre a Giampaolo Ricci ed Awudu Abass sta emergendo il giovane play Alessandro Pajola, autentica promessa del basket. Un gruppo di straordinarie potenzialità con giocatori come Amar Alibegovic, ala forte spesso determinante per i successi dei bolognesi, Vince Hunter, Stefan Nikolic e Julian Gamble con Lorenzo Deri completano un roster fantastico in cui mancherà ancora soltanto Amedeo Tessitore.

Le formazioni

Roster Happy Casa Brindisi: Joshia Bostic (guardia/ala), Ousman Krubally (centro), Alessandro Zanelli (play), D'Angelo Harrison (guardia), Riccardo Visconti (guardia), Raphael Gaspardo (ala), Darius Thompson (play), Riccardo Cattapan (centro), Alessandro Guido (play/guardia), Mattia Udom (ala), Nick Perkins (centro), Derek Willis (ala), James Bell (ala).

Roster Virtus Segafredo Bologna: Amedeo Tessitori (centro), Lorenzo Deri (play), Marco Belinelli (guardia), Alessandro Pajola (play), Amar Alibegovic (ala), Stefan Markovic (play), Giampaolo Ricci (ala), Josh Adams (guardia), Vinxe Hunter (ala), Kyle Weems (ala), Stefan Nikolic (ala), Milos Teodosic (play), Julian Gamble (centro), Awudu Abass Abass (ala). 

Gara Uno: 1° arbitro Carmelo Paternicò

Gara Uno assegnata all'esperto arbitro Carmelo Paternicò che si avvarrà della collaborazione di Beniamino Manuel Attard e Fabrizio Paglialunga. Questa volta la partita fra Happy Casa Brindisi e Segafredo Virtus Bologna in programma nel PalaPentassuglia domenica 23 maggio, sarà trasmessa in diretta dalle ore 20.45, sulle reti televisive di RAI Sport, Eurosport 2 sul canale 211 della piattaforma Sky, e su Eurosport Player. La radiocronaca sarà affidata alla emittente Ciccio Riccio in diretta dal PalaPentassuglia condotta da Lilly Mazzone con commenti ed interviste e con il qualificato supporto tecnico di coach Tonino Bray che per l’occasione festeggia 40 anni di una eccellente carriera da allenatore. 

Carmelo Paternicò-3

"La carica dei 500" del PalaPentassuglia

Grazie a Valentina Vezzali, sottosegretario di Stato alla Sport, il PalaPentassuglia riapre ai tifosi. L’impianto di contrada Masseriola, omologato per 3mila 534 posti consentirà la presenza del 15 percento dei tifosi, per un totale di poco più di 500 spettatori che saranno ammessi alla partita. Un numero limitato, tuttavia, che certamente farà sentire tutto il suo abituale sostegno dando la carica giusta a capitan Zanelli e a tutta la squadra per compiere un’altra straordinaria impresa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Semifinali play off: per Brindisi contro Bologna è il momento delle grandi imprese

BrindisiReport è in caricamento