rotate-mobile
Sport Fasano

Serie minori, il Francavilla comincia a tirarsi fuori dai guai

BRINDISI – Vanno a punti le tre squadre del Brindisino impegnate in serie D (Francavilla e Ostuni) e in Eccellenza (Fasano). Meglio tra tutte il Francavilla che, dopo la crisi aperta con le dimissioni del presidente Mino Distante, ora si prende la soddisfazione di andare a vincere anche in trasferta. Ostuni e Fasano si debbono accontentare di un pari. Che all’Ostuni può anche stare bene (è il primo punto conquistato in trasferta), ma non va affatto bene al Fasano che continua a scendere in classifica e ora si trova a un punto dalla zona play out.

BRINDISI - Vanno a punti le tre squadre del Brindisino impegnate in serie D (Francavilla e Ostuni) e in Eccellenza (Fasano). Meglio tra tutte il Francavilla che, dopo la crisi aperta con le dimissioni del presidente Mino Distante, ora si prende la soddisfazione di andare a vincere anche in trasferta. Ostuni e Fasano si debbono accontentare di un pari. Che all'Ostuni può anche stare bene (è il primo punto conquistato in trasferta), ma non va affatto bene al Fasano che continua a scendere in classifica e ora si trova a un punto dalla zona play out.

Francavilla Calcio - La squadra allenata da Logarzo comincia a farsi strada anche in trasferta. Ottima per la classifica e per il morale la vittoria conquistata ad Altamura contro la Fortis Murgia. Non era una gara facile. I francavillesi l'hanno interpretata in modo giusto. Passati in vantaggio con il rigore realizzato al 6' da Piovan, i biancazzurri hanno stretto le maglie, affidandosi alle ripartenze. Nel complesso il Francavilla non ha corso mai seri pericoli ed ha avuto l'opportunità di realizzare il gol del raddoppio. Con questa vittoria il Francavilla si porta a quota dieci punti, lasciando la zona play out.

Il prossimo impegno però è uno di quelli da far venir la pelle d'oca. E' vero che gioca in casa, ma riceve la Virtus Casarano, una squadra tosta che segna abbastanza e prende pochi gol. Basti pensare che sino all'ultima gara (2-2 col Nardò), aveva incassato solo tre gol.

Ostuni Calcio - Il ritorno di Vittorio Insanguine sulla panchina dell'Ostuni, ha portato un punto alla squadra della Città bianca. Non è che sia granché. Ma, intanto, ha interrotto la serie negativa e ha mosso la classifica avvicinandola all'Angri, fermo a quattro punti. Eppoi, un pareggio esterno per una squadra allestita in fretta e furia, con pochi mezzi, è pur sempre un risultato apprezzabile.

Purtroppo, però, luce all'orizzonte non se ne vede. Occorrono rinforzi per poter lottare per la salvezza. Che è ancora possibile dato che il campionato è solo all'inizio. Arriveranno? Tutto dipende se si trova qualcuno disposto a investire. Insanguine, per poter mettere in condizione la squadra di lottare per la salvezza, ha necessità di quattro o cinque elementi di buona caratura.

Prossimo appuntamento a Boville Ernica.

Fasano - La squadra allenata da Alessandro Longo non riesce a ripartire. Lotta, ha voglia di fare bene, ma poi di punti a casa ne porta pochi. E la classifica comincia a farsi preoccupante. Contro il Sogliano il Fasano va sotto di un gol, ma dopo pochi minuti pareggia con Pighin. E sul finire del primo tempo ha la palla per portarsi in vantaggio. Ripresa opaca per entrambe le squadre. Nel prossimo turno il Fasano riceve il Terlizzi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie minori, il Francavilla comincia a tirarsi fuori dai guai

BrindisiReport è in caricamento