Sabato, 25 Settembre 2021

Si torna al Fanuzzi con la "Brindisi Card": i costi per Curva e Tribuna

La società lancia la campagna abbonamenti in vista delle partite casalighe del campionato di Serie D. Tessera gratuita per i vecchi abbonati

“Sarà perché ti amo”. Questo lo slogan scelto dal Brindisi Fc per lanciare la campagna abbonamenti in vista delle partite casalinghe del campionato di serie D (stagione 2021-2022). I tifosi muniti di green pass potranno finalmente tornare allo stadio Fanuzzi, con capienza ridotta del 50 per cento, quindi pari a 3500 spettatori. La classica tessera di abbonamento per quest’anno sarà soppiantata dalla “Brindisi Card”, una tessera che nasce da un accordo con la “Power Team”, società attiva nel settore della intermediazioni in ambito delle forniture energetiche.

Brindisi card-2

I dettagli dell’operazione commerciale sono stati illustrati nel corso di una conferenza stampa svoltasi oggi (lunedì 16 agosto) presso lo stadio Fanuzzi, cui hanno preso parte il presidente del Brindisi, Daniele Arigliano, il responsabile marketing del sodalizio, Dario Stefanelli, e il direttore commerciale della “Power team”, Damiano Pozzessere. 

Daniele Arigliano-4

Premessa fondamentale: i tifosi che avevano sottoscritto l’abbonamento per la stagione 2020-2021, potranno acquisire gratuitamente la Brindisi Card, con modalità che verranno chiarite nei prossimi giorni. Tutti gli altri potranno scegliere fra due pacchetti: la Silver Card e la Premium Card. La prima, al costo di 70 euro al momento della sottoscrizione, dà accesso in Curva per tutte le partite casalinghe di campionato. La seconda, al costo di 120 euro, dà accesso alla Tribuna laterale o tribuna centrale. La prima fase della campagna andrà da lunedì 23 al 31 agosto. Nei due pacchetti sono compresi anche altri servizi in cui entra in gioco la collaborazione con la Power Team. Ne parlano nel videoservzio Dario Stefanelli e Damiano Pozzessere. 

Si parla di

Video popolari

Si torna al Fanuzzi con la "Brindisi Card": i costi per Curva e Tribuna

BrindisiReport è in caricamento