Sport post Covid: "Si scaricano tutte le responsabilità sulle società sportive"

Solo 7 giorni di tempo per comunicare la volontà di rinnovo, consegnare un protocollo sanitario, impegnarsi ad effettuare ogni giorno la sanificazione degli ambienti e attrezzature oltre a garantire tutte le già note prescrizioni legate al covid

BRINDISI - Riceviamo e pubblichiamo una nota di Asd Bram Sport sulla situazione post covid delle società sportive

La Provincia di Brindisi in data 4 settembre 2020 (dopo mesi di silenzio) ha finalmete inviato una nota alle associazioni sportive gia assegnatarie degli spazi nelle palestre della Provincia per la ripresa delle attivita sportive secondo le nuove normative legate al covid 19.

Adesso le società interessate hanno solo 7 giorni di tempo per comunicare la volontà di rinnovo, consegnare un protocollo sanitario, impegnarsi ad effettuare ogni giorno la sanificazione degli ambienti e attrezzature oltre a garantire tutte le già note prescrizioni legate al covid.

Dopo mesi di silenzio (a marzo o nei mesi seguenti nessun dirigente o addetto della provincia si è  preoccupato di comunicare alcuna sospensione o comunicazione) si scaricano così tutte le responsabilità sulle associazioni, con pochissimi giorni per organizzarsi e rendere conto delle soluzioni pensate per garantire la sicurezza degli atleti e dei luoghi.

Soprattutto si pensa di far tutto senza che ci sia stato un incontro con i presidi delle scuole e le associazioni o aver pensato ai custodi delle palestre (saranno sottoposti a tampone, a test sierologico, si preoccuperanno dei cambi orari tra le società, verificheranno la situazione igienica inizio e fine giornata?). E nel caso di nuova sospensione delle attività le quote già versate verranno perse come successo da marzo in poi senza alcuna comunicazione?

Eppure questo non vale per tutte le associazioni, anzi c'è qualcuno (new basket brindisi) che dopo aver pubblicizzato già da fine agosto la propria ripresa delle attività in una palestra di una scuola della provincia (il Flacco) dal 31 agosto (ben prima della pubblicazione quindi del bando ) ne usufruisce tranquillamente. Perché questa disparità di trattamento? 

A questo si aggiunge la difficoltà di utilizzo delle strutture sportive comunali, dove ad oggi non esiste una ditta accreditata che possa effettuare le sanificazioni, prerequisito necessario per la prima apertura delle stesse.

Quale futuro per lo sport nella nostra città? La New Arena risolverà tutti i problemi delle società sportive brindisine?

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: altri 76 contagi in Puglia, di cui tre in provincia di Brindisi

  • Focolaio Polignano, salgono a 168 i positivi: 5 sono a Villa Castelli e 2 ad Ostuni

  • Truffe ai danni di anziani: blitz all'alba, arrestate sei persone

  • Chiedono i documenti: poliziotti aggrediti con calci e pugni in stazione

  • Vandali scatenati: appiccati tre incendi nella scuola materna

  • Covid: altri due contagi nel Brindisino. In Puglia 83 nuovi positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento