rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Sport

Svanisce l'allarme infermeria per Rastelli dopo la partita con il Fondi

BRINDISI – Taurino che si toccava la caviglia e zoppicava, Cejas sostituito nel corso del secondo tempo, pure lui claudicante. Montella uscito dopo soli venti minuti di gioco. Sembrava un bollettino di guerra il dopo Fondi. E invece le cose non stanno così male. Cominciamo da Taurino, ritornato in campo dopo due mesi per un grave infortunio alla caviglia sinistra. Sta bene. Ieri zoppicava perché ha ricevuto una ginocchiata al quadricipite sinistro. Nulla di grave. Il responsabile del settore medico, dott. Dino Furioso, l’ha subito controllato. Tutto a posto. L’unico problema di Taurino ieri era che non sta ancora al cento per cento della condizione. Ma nonostante questo la sua presenza in difesa si è sentita. Il reparto con lui ha cambiato completamente fisionomia, ritrovando l’antica solidità e sicurezza.

BRINDISI - Taurino che si toccava la caviglia e zoppicava, Cejas sostituito nel corso del secondo tempo, pure lui claudicante. Montella uscito dopo soli venti minuti di gioco. Sembrava un bollettino di guerra il dopo Fondi. E invece le cose non stanno così male. Cominciamo da Taurino, ritornato in campo dopo due mesi per un grave infortunio alla caviglia sinistra. Sta bene. Ieri zoppicava perché ha ricevuto una ginocchiata al quadricipite sinistro. Nulla di grave. Il responsabile del settore medico, dott. Dino Furioso, l'ha subito controllato. Tutto a posto. L'unico problema di Taurino ieri era che non sta ancora al cento per cento della condizione. Ma nonostante questo la sua presenza in difesa si è sentita. Il reparto con lui ha cambiato completamente fisionomia, ritrovando l'antica solidità e sicurezza.

Nulla di grave nemmeno per Cejas. L'argentino nelle scorse settimane ha avuto un problema al collaterale del ginocchio. Avrebbe bisogno di riposo per ristabilirsi completamente. Ma sinora non è stato possibile. Ora si dovrà per forza fermare domenica perché sarà squalificato. Il giocatore era diffidato e ieri è stato nuovamente ammonito per cui scatterà la squalifica. Per fortuna domenica si giocherà contro il Catanzaro che, stando a voci rimbalzate dalla Calabria, sta talmente messo male che potrebbe da un momento all'altro alzare bandiera bianca. L'allenatore Massimo Rastelli, di comune accordo con il dott. Furioso, ha deciso di bloccarlo per qualche giorno in modo che Cejas abbia il tempo di rimettersi, approfittando della sosta del campionato di domenica 21 novembre. Una sosta provvidenziale che consentirà di tirare il fiato a tutta la squadra, recuperando gli infortunati, e anche lavorando in modo tale da portare la condizione ad un livello accettabile.

Montella. Il giocatore è stato sostituito al 20 del primo tempo ufficialmente per affaticamento muscolare. In realtà Rastelli l'ha tirato fuori per evitare che venisse espulso. Il giocatore si era molto innervosito dopo il primo cartellino giallo ricevuto al secondo minuto di gioco. Gli avversari picchiavano duro e cinque minuti dopo il giallo Montella è entrato altrettanto duramente su un avversario. Intervento da giallo pure questo. L'arbitro lo ha graziato. Ma non sarebbe durato per molto e quindi Rastelli l'ha tirato fuori per evitare che la squadra restasse in dieci. Al suo posto ha giocato Mottola che si è comportato abbastanza bene. La squadra non ha giocato male. Buona difeso ed ottimo centrocampo. Negativo il reparto avanzato che non segna da cinque partite. La riapertura del mercato sicuramente porterà novità in entrata. Ma anche in uscita perché diversi giocatori lasceranno il Brindisi.

Sono praticamente già fuori per problemi fisici Manoni e Di Matteo. Manoni si è rotto il menisco e Di Matteo ha avuto una distorsione ad un ginocchio con probabile interessamento del crociato anteriore. Potrebbe andare via anche Vicentini. Strana storia di questo ragazzo che sul piano del gioco non è male: ha un buon tiro, sa calciare le punizioni. Ma non riesce a legare con nessuno. Ha difficoltà nei rapporti con gli altri. E' conosciuto come quello che non rivolge un saluto nemmeno se lo torturi. Florimbj, non lo voleva sentire manco nominare; Rastelli a quanto sembra lo ha convocato perché non aveva nessun altro disponibile. Si ricomincia domani pomeriggio. Riprende a pieno ritmo anche Pizzolla che domenica dovrà essere in campo accanto a Battisti data l'indisponibilità di Cejas.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Svanisce l'allarme infermeria per Rastelli dopo la partita con il Fondi

BrindisiReport è in caricamento