Sport

Taekwondo: 200 giovanissimi atleti partecipano al "Trofeo Ivan Ciullo"

A 13 anni dalla prima edizione, il “Trofeo Ivan Ciullo”, organizzato dall’associazione di taekwondo “Pennetta Rosa” in memoria di un allievo venuto a mancare prematuramente, continua a registrare sempre più partecipanti e spettatori. Domenica, alla palestra della scuola media “Da Vinci”, la manifestazione, riservata alla categoria under 12, è giunta appunto alla 13esima edizione

BRINDISI – A 13 anni dalla prima edizione, il “Trofeo Ivan Ciullo”, organizzato dall’associazione di taekwondo “Pennetta Rosa” in memoria di un allievo venuto a mancare prematuramente, continua a registrare sempre più partecipanti e spettatori. Domenica, alla palestra della scuola media “Da Vinci”, la manifestazione, riservata alla categoria under 12, è giunta appunto alla 13esima edizione. 

Oltre all'associazione brindisina, erano presenti le società di Taekwondo: Centro Taekwondo Monopoli (Bari); A.S. Tkd Da sinistra, il Presidente regionale FIta Martino Montanaro, Angelo Ciullo e il Maestro Cosimo Spinelli-2Monteroni (Lecce); Csd. Tkd Massafra (Taranto); Centro Olimpico Tkd - Nuzzo di S. Donaci (Brindisi) e Cellino S. Marco (Brindisi) e lo Zen Sport Center di Mesagne (Brindisi). Erano in tutto 200 i giovanissimi atleti in gara, tutti tesserati con la Fita (Federazione italiana Taekwondo).

Le gare erano divise in fasce di età. La prima fascia comprendeva atleti di quattro, cinque e sei anni. La seconda fascia atleti di sette, otto e nove anni  mentre  la terza fascia atleti di dieci, undici e dodici anni.

I concorrenti che hanno preso parte alla manifestazione, si sono esibiti in percorsi misti e giochi di squadra facendo divertire il folto pubblico che gremiva gli spalti in ogni ordine di posto. Presente alla manifestazione il presidente regionale Fita, Martino Montanaro, “il quale – si legge in una nota stampa della Pennetta Rosa - ha voluto ringraziare  il Maestro Cosimo Spinelli  facendogli i complimenti per ciò che ha fatto e continua a fare, mettendoci grande passione e serietà nel trasmettere ai giovani i valori dello sport”.  

A fine gara si è proceduto alla premiazione di tutti gli atleti partecipanti e delle rispettive società.Prima di chiudere la bella giornata, la presidentessa dell'associazione "Pennetta Rosa", ha voluto ringraziare i genitori di Ivan, Angelo e Daniela Ciullo, sempre vicini allo sport brindisino.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Taekwondo: 200 giovanissimi atleti partecipano al "Trofeo Ivan Ciullo"

BrindisiReport è in caricamento