rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Sport

Taekwondo, campionati Italiani: due medaglie per atleti brindisini

Altre due splendide medaglie nazionali arricchiscono il palmares della società sportiva brindisina capitanata dal Maestro Marco Cazzato ai campionati Italiani cadetti e juniores cinture rosse

BRINDISI - Altre due splendide medaglie nazionali arricchiscono il palmares della società sportiva brindisina capitanata dal Maestro Marco Cazzato ai campionati Italiani cadetti e juniores cinture rosse svoltisi ad Ancona il 9 e il 10 novembre scorsi. 

Matteo Lobuono, classe 2004 conquista una meritata medaglia d’argento nella categoria dei 33 kg, il giovane brindisino alla sua prima esperienza nazionale disputa ben tre incontri arrendendosi solo in finale e cedendo l’alloro al bravo atleta avversario con uno scarto di pochi punti dopo un incontro entusiasmante.

Giulia Sgura classe 2004 conquista la medaglia di bronzo nella categoria dei 41 kg, anche lei alla sua prima esperienza nazionale e da pochissimo inserita nel circuito dell’agonismo.  Purtroppo nessuna medaglia per il bravo Gabriele Lolli classe 2001 che si ferma ad un passo dalla medaglia e quindi quarti di finale e quinto posto per lui.

Ennesimo ed importante bottino per la squadra brindisina che torna a casa con ben due medaglie nazionali su tre atleti partecipanti al torneo, medaglie queste, che si aggiungono al bronzo nazionale del campionato Italiano senior dello scorso 28 ottobre, una stagione sportiva iniziata nel migliore dei modi e con la previsione che questi giovani atleti potranno far parlare di loro anche in futuro.

I prossimi appuntamenti, il campionato Interregionale di Calabra nel prossimo due dicembre, a cui parteciperanno i bambini dai 4 ai 10 anni, ed il campionato Italiano di Forme (Poomse) il 15 dicembre ad Arezzo, primo appuntamento nazionale per la “Gold Team” nella specialità delle forme.

Le aspettative sono delle migliori dice il Maestro Marco Cazzato, visti i tanti atleti che militano nel settore agonistico della propria squadra, non nascondendo comunque  l’amarezza per l’assenza di interesse da parte della pubblica amministrazione nei confronti dei propri giovani e dello sport in genere  in tutti questi anni , e l’attesa che la nuova amministrazione sia più sensibile a riguardo esaltando ed evidenziando magari le gesta dei propri giovani concittadini i quali rappresentano i colori della città nelle varie competizioni nazionali ed internazionali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Taekwondo, campionati Italiani: due medaglie per atleti brindisini

BrindisiReport è in caricamento