menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Taekwondo, nuova medaglia d'oro per l'atleta brindisina che sogna le olimpiadi

Nuova medaglia d’oro per l’atleta sandonacese Sara Nuzzo dell’Asd Centro olimpico Tkd Nuzzo: il 5 giugno scorso si è aggiudicato il primo posto per la categoria “-55kg” ai campionati italiani

SAN DONACI – Nuova medaglia d’oro per l’atleta sandonacese Sara Nuzzo dell’Asd Centro olimpico Tkd Nuzzo: il 5 giugno scorso si è aggiudicato il primo posto per la categoria “-55kg” ai campionati italiani di Taekwondo svoltisi al Foro Italico di Roma.

“E’ il quarto anno consecutivo che mi classifico prima sul podio nazionale per quanto riguarda la Coppa Italia, quest'anno è il mio primo anno da “Junior” e sono stata molto soddisfatta dei miei risultati”. Ha commentato la giovanissima atleta, 15 anni e già numerosi successi: oro al campionato internazionale di Varese, oro ai campionati italiani in Sardegna, oro al campionato interregionale a Bari, oro campionato Daedo a Brindisi, oro coppa Italia dream cup Roma.

“L'unica differenza che noto è sul campo di gara, perché ora ho a che fare con ragazze più grandi di età, ma posso dire che nonostante questo da quel gradino non scendo. Ogni incontro lo supero con molti punti di differenza, e questo mi porta ad essere fiera di me. Volevo ringraziare il mio maestro Massimo Nuzzo, nonché mio padre, che ci mette amore, determinazione con i suoi atleti, me compresa, che in ogni gara mi segue sempre, che riesce a tirare fuori il meglio di me”.

sara nuzzo2-2

Ringrazio i miei genitori, la mia famiglia, la mia squadra che non manca quasi  mai sugli spalti a tifare per me. Ringrazio le persone terze che credono in me, la Federazione Italiana per avermi dato più volte la possibilità di andare fuori nazione e rappresentare l’Italia per vari campionati europei e mondiali, per avermi dato l'opportunità di allenarmi nel centro sportivo Coni”.

sara nuzzo-2

“Ho solo 15 anni e ho iniziato a viaggiare all'età di 12 anni quando ho conquistato la mia prima medaglia d'oro ai Campionati italiani Cadetto. Tanti, forse infiniti, allenamenti, infinite diete, infiniti  pianti di gioia e di dolore, infiniti lividi, tanti rimproveri mi hanno portata ad essere ciò che sono ora. Voglio continuare questa "carriera" che mi sono costruita piano piano, forse sono a un buon punto? Chi lo sa. Io ce la sto mettendo tutta per raggiungere il traguardo più alto, ce la sto mettendo tutta per arrivare alle Olimpiadi”.

“Il Taekwondo è uno sport che pratico ormai da quando avevo 3 anni, e voglio dare un consiglio a tutti i genitori di oggi: portate i vostri figli a praticare questo sport, non ve ne pentirete. Si tratta di un'arte marziale fondata sul che regala grandi emozioni a tutte le età”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid in Puglia: calano ancora i ricoveri, ma i numeri restano alti

  • Cronaca

    Auto rubate tornano in circolazione come cloni: due arresti

  • Politica

    Il Tar dà ragione a Maiorano, eletto sindaco per due voti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento