Martedì, 19 Ottobre 2021
Sport

Tanti bimbi nella giornata conclusiva del memorial "Melissa Bassi". Vince la Brigata San Marco

Più di mille persone hanno raggiunto ieri (6 giugno) lo stadio Fanuzzi per la giornata conclusiva della terza edizione del memorial "Melissa Bassi". Decine di ragazzini sono andati in visibilio per la presenza dei "Boom Da Bash, reggae band salentina fra le più affermate a livello nazionale. Il trofeo è stato conquistato dalla squadra della Brigata Marina San Marco

BRINDISI – Più di mille persone hanno raggiunto ieri (6  giugno) lo stadio Fanuzzi per la giornata conclusiva della terza edizione del memorial “Melissa Bassi”. Decine di ragazzini sono andati in visibilio per la presenza dei “Boom Da Bash, reggae band salentina fra le più affermate a livello nazionale. Il trofeo, dopo due successi di fila dei vigili del fuoco, è stato conquistato dalla squadra della Brigata Marina San Marco, che ha battuto in finale la rappresentativa degli avvocati.

Contestualmente si è svolto anche un torneo riservato ai “piccoli amici”, che ha raccolto l'adesione di numerose scuole calcio delle province di Brindisi e Taranto. E’ stata una giornata all’insegna della festa, insomma, nel ricordo della studentessa uccisa il 19 maggio 2012 nell’attentato alla scuola Morvillo Falcone. Proprio i genitori di Melissa hanno presenziato alla kermesse, che ha registrato anche la partecipazione delle ragazze sopravvissute allo scoppio dell’ordigno piazzato all’esterno della scuola, del presidente provinciale della Figc, del provveditore provinciale agli studi, dei segretari generali e nazionali Alsippe per la Polizia penitenziaria e Sap per la Polizia di Stato.

Nata da un’idea di Vincenzo Murri, ispettore della polizia penitenziaria, e Massimiliano De Giorgi, assistente capo dello stesso corpo, promotori dell’associazione “Sicurezza e legalità”, la manifestazione cresce di anno in anno. Anche la terza edizione ha avuto un importante risvolto benefico. I proventi del memorial, infatti verranno devoluti all’unità operativa complessa di oncologia dell’ospedale “Antonio Perrino”, coordinata dal primario Saverio Cinieri,che questa sera, che stasera, durante in Negroamaro wine festival, riceverà un assegno simbolico con l’importo del denaro raccolto. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tanti bimbi nella giornata conclusiva del memorial "Melissa Bassi". Vince la Brigata San Marco

BrindisiReport è in caricamento