Tennis: Flavia avanza ancora, derby ai quarti

FLUSHING MEADOWS Ci sarà ancora un derby italiano, tutto pugliese, ai quarti di finale degli Us Open: Flavia Pennetta ha battuto la romena Simona Halep, classe 1991 con punteggio 6-2; 7-6 e ora incontrerà la tarantina Roberta Vinci.

Roberta Vinci

FLUSHING MEADOWS - Ci sarà ancora un derby italiano, tutto pugliese, ai quarti di finale degli Us Open: Flavia Pennetta ha battuto la romena Simona Halep, classe 1991 con punteggio 6-2; 7-6 e ora incontrerà la tarantina Roberta Vinci e il suo tennis da doppista, impeccabile a rete e molto vario da fondo campo, che la brindisina conosce a menadito. E’ la terza volta in carriera che la Pennetta centra i quarti a Flushing Meadows, ma nell’edizione 2013 la marcia che l’ha condotta tra le migliori otto del torneo ha un sapore particolare. Flavia ha compiuto 31 anni a febbraio e aveva parlato di ritiro se non avesse conseguito buoni risultati entro l’anno. Proprio dodici mesi fa l’infortunio al polso che la costrinse a un intervento chirurgico molto delicato cui si sottopose in Spagna.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Oggi torna a splendere la bella stella brindisina che si è lasciata alle spalle un’altra italiana, fortissima, Sara Errani che è la numero cinque del mondo, e poi Svetlana Kuznetsova, russa che si posiziona tra le prime trenta della classifica Wta e contro la quale non aveva mai vinto. Ora la giovanissima Halep, numero 19 del mondo. Match da incorniciare: break al quarto gioco nel primo e poi chiusura del set in discesa senza lasciare alcun margine. All’inizio del secondo set era ancora netta la supremazia di Flavia che è riuscita di nuovo a strappare il servizio all’avversaria, per poi subire un controbreak. Sul 5 a 4 per la rumena, 4-30 e quindi set point, un temporale scrosciante ha decretato l’interruzione della partita, pausa che ha favorito l’azzurra, sicuramente più stanca. Ritorno in campo, quando in Italia sono passate le 23 per salvare un set point, piazzare nuovamente il break e raggiungere alla fine il tie-break: sei punti di fila e passaggio del turno conquistato, non senza fatica, al quarto match point.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova vita per le auto rubate: arrestate dodici persone

  • Hai un geco in casa e vuoi liberartene? Ecco le soluzioni

  • Agguato al rione Sant'Elia: giovane automobilista ferito alla gamba

  • Altri sei contagi e due morti nel Brindisino. Dati in calo nel resto della Puglia

  • Su 9 nuovi casi in Puglia, sette sono della provincia di Brindisi

  • Movida blindata a Brindisi: le forze dell'ordine sciolgono gli assembramenti

Torna su
BrindisiReport è in caricamento