Tennis: Flavia trionfa nel derby

NEW YORK – Impresa della Pennetta agli Us open. La brindisina approda al terzo turno del torneo in corso di svolgimento sul cemento di Flushing Medows (New York) dopo aver superato in 2 set (6-3/61) la connazionale Sara Errani.

Flavia Pennetta

NEW YORK – Impresa della Pennetta agli Us open. La brindisina approda al terzo turno del torneo in corso di svolgimento sul cemento di Flushing Medows (New York) dopo aver superato in 2 set (6-3/61) la connazionale Sara Errani. I 22mila spettatori che hanno assistito alla partita non si sono accorti delle 78 posizioni di differenza che intercorrono fra le 2 tenniste nel ranking Wta (la Errani è quinta, la Pennetta 83esima) La brindisina, anzi, fin dalle prime battute di gioco, è parsa in gran forma. È stata lei ad allungare sul 3-1 dopo un break e contro-break iniziale. La Errani, lontana dai suoi abituali standard di rendimento, ha commesso una lunga serie di errori che hanno permesso alla Pennetta di portarsi agevolmente sul 5-1. Con un improvviso ritorno di fiamma, la tennista milanese ha conquistato un break e ha accorciato le distanze da Flavia (5-3), ma ormai era troppo tardi per rimettere in discussione il set.

Nel secondo parziale, la supremazia espressa dalla brindisina è stata ancora più evidente. La 31enne ha conquistato ben 5 game di fila dopo l’1-1 iniziale, chiudendo i conti in un’ora e 12 minuti di gioco. Al prossimo turno, Flavia se la vedrà con la vincente del match fra la russa Kuznetsova (sua abituale compagna di doppio) e la cinese Peng.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore alla guida: autista accosta e poi si accascia, in salvo gli studenti

  • Banditi nel McDonald's del Brin Park affollato di bambini

  • Incendio in un condominio, in salvo persone bloccate

  • Lite fra vicini sfocia nel sangue: uomo preso a sprangate in testa

  • Sorpreso in piazza con 21 grammi di cocaina: arrestato brindisino

  • Oltre 40 grammi di cocaina nascosti in cucina: arrestato un operaio

Torna su
BrindisiReport è in caricamento