Terlizzi battuto ai supplementari: il Brindisi conquista anche la poule scudetto

Con un calcio di rigore trasformato da Procida allo scadere del secondo tempo supplementare il Brindisi porta a casa la coppa

Il calcio di rigore sbaliato da Scarcella al 29' del secondo tempo

BRINDISI - Un calcio di rigore realizzato da Procida a due minuti dalla fine del secondo tempo supplementare regala al Brindisi la poule scudetto del campionato di Promozione pugliese. I biancazzurri si sono imposti per 2-1 sul Terlizzi, vincitore del girone A del torneo, dopo che il match d'andata, disputato a Terlizzi, era terminato a reti inviolate. Circa 300 tifosi, fra cui una ventina di supporters ospiti, hanno raggiunto il Fanuzzi per assistere all'ultimo atto della stagione. 

Il Terlizzi ha chiuso il primo tempo in vantaggio. I padroni di casa hanno pareggiato i conti nella ripresa con un eurogol di Iunco. Infine, la rete decisiva di Procida. 

Un piccolo giallo si è verificato alla fine del secondo tempo, quando è stato necessario un lungo conciliabolo fra un delegato della Figc Puglia, l'arbitro e i dirigenti accompagnatori delle due squadre, per chiarire se la partita dovesse proseguire ai supplementari o se invece si dovesse chiudere al 90'. Gli ospiti rivendicavano l'applicazione della regola secondo la quale in caso di parità di reti, quelle realizzate in trasferta valgono doppio. In quel caso, la coppa sarebbe andata al Terlizzi.  Ma in realtà la Federazione ha chiarito che vale la sommatoria delle marcature realizzate nei 180 miniti, senza attribure un valore superiore a quelle realizzate in trasferta. 

Primo tempo

Mister Rufini schiera i suoi con un 3-5-2. La coppia di attaccanti è composta da Iunco e Scarcella. In difesa line a tre com Boulam, Tamborrino e De Fazio. A centrocampo, Iaia in cabina di regia. 

La prima frazione, condizionata da un caldo insolito per le media stagionali, è a ritmi blandi. Le occasioni latitano. Il Terlizzi passa in vantaggio al 39’ con Visaggi, che supera Quartulli di testa, sugli sviluppi di un cross dalla sinistra. 

Secondo tempo

I biancazzurri approcciano il secondo tempo riversandosi nella metà campo avversaria, alla ricerca del pareggio. All’8’, il Brindisi protesta per la mancata concessione di un calcio di rigore per un presunto fallo su Bassi, colpito da un avversario mentre si accingeva a calciare da posizione invitante. All’11’, Iunco sfiora il pareggio con una conclusione dal limite sulla quale il portiere Amoruso non si fa cogliere di sorpresa.

Al 27’, Scarcella viene atterrato in area di rigore. Stavolta il direttore di gara concede il tiro dagli undici metri al Brindisi. Dal dischetto si presenta lo stesso Scarcella. L’attaccante cerca di andare a bersaglio con il cosiddetto cucchiaio, ma la sfera si stampa sulla traversa. Al 37', il Brindisi ristabilisce il risultato di parità con una prodezza di Iunco. L'attaccante biancazzurro stoppa la palla di petto al limite dell'area di rigore, supera un avversario con un sombrero e da posizione defilata trafigge Amoruso con una splendida conclusione al volo che si insacca all'incrocio dei pali. 

Tempi supplementari

Nei tempi supplementari, i ritmi di gioco calano notevolmente. Al 12' del secondo tempo supplementare, però, quando la partita sembrava inesorabilmente destinata ai calci di rigore, arriva il colpo di scena. Un difensore del Terlizzi colpisce la palla con la mano in piena aerea di rigore. L'arbitro non può non decretare il secondo penalty per il Brindisi. Stavolta il tiro dagli undici metri è affidato a Procida, che con freddezza spiazza Amoruso. Al 15' si accende una mischia che sfocia nell'espulsione di un giocatore per parte: Bassi per il Brindisi, Dell'Olio per il Terlizzi. Poi la gara non regala ulteriori emozioni. La coppa va al Brindisi. 

Tabellino 

Brindisi – Terlizzi 2-1
Brindisi: Quartulli, De Fazio, Mazza (Bassi dal 1’ st), Greco, Boulam, Tamborrino, Procida, Iaia, Iunco, Scarcella (Cordisco dal 14' pts), Merito. A disp. Contestabile, Bassi, De Iudicibus, Carlucci, De Carlo, Quintavalle, Cordisco. All. RUfini
Terlizzi: Amoruso, Corcelli, Schirone, Buonsante, Cannizzo (Dell'Olio dal 33' st), Lo Russo, Visaggi, Lanotte, De Pinto (Mortello dal 5' sts), Faciero Barile dal 5’ st), Khalil (De Francesco dal 5' sts). A disp. Pellegrino, Calvani, Mortello, Dell’Olio, Garics, Rutigliani, De Francesco
Arbitro: Andrea Recupero di Lecce coadiuvato da Davide Fedele di Lecce e Danilo Maci di Lecce
Marcatori: Visaggi (Terl) al 39’ pt; Iunco (Br) al 37' st; Procida (Br) al 12' srs
Note: Circa 300 spettatori, di cui una ventina giunti da Terlizzi; calcio di rigore sbagliato dal Scarcella al 29’ st; espulsi Bassi e Dell'Olio al 15' sts

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nel cinema: si è spenta la regista brindisina Valentina Pedicini

  • Polpo da record: giornata di pesca fruttuosa a Lendinuso

  • Al mercato senza mascherina, "Il Dpcm non è legge": multata

  • Sgombero da alloggio popolare: la famiglia resiste, sfratto prorogato

  • Covid-19: oltre 10mila i tamponi effettuati. I positivi continuano a crescere

  • Banda delle spaccate scatenata: doppio raid in centro

Torna su
BrindisiReport è in caricamento