rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Sport

Tesi Pistoia senza Mathis e Yango

OSTUNI - E dopo aver messo “ paura “ al Brescia, una delle squadre più accreditate del campionato, al PalaPentassuglia arriva un'altra armata: quella Pistoia che all’esordio, nella prima gara di andata, aveva dato una bella strigliata all’Assi Ostuni, facendo capire subito a tutto l’ambiente salentino che scegliere di fare la Legadue non sarebbe stata una passeggiata. Ma da quel 2 di ottobre ne è passata di acqua sotto i ponti e la musica è un po’ cambiata per la squadra di Marcelletti che ora si trova in una situazione di classifica e con risultati sul campo e di gioco tali da poter far ben sperare per il futuro. Grande forza della squadra, specialmente negli incontri vinti, è stata la difesa, arma da sempre prediletta dal coach casertano.

OSTUNI - E dopo aver messo " paura " al Brescia, una delle squadre più accreditate del campionato, al PalaPentassuglia arriva un'altra armata: quella Pistoia che all'esordio, nella prima gara di andata, aveva dato una bella strigliata all'Assi Ostuni, facendo capire subito a tutto l'ambiente salentino che scegliere di fare la Legadue non sarebbe stata una passeggiata. Ma da quel 2 di ottobre ne è passata di acqua sotto i ponti e la musica è un po' cambiata per la squadra di Marcelletti che ora si trova in una situazione di classifica e con risultati sul campo e di gioco tali da poter far ben sperare per il futuro. Grande forza della squadra, specialmente negli incontri vinti, è stata la difesa, arma da sempre prediletta dal coach casertano.

"La sconfitta di Brescia non ha lasciato strascichi - dichiara Francesco Basei - in settimana abbiamo lavorato sugli errori che non ci hanno portati al raggiungimento positivo del risultato, fiduciosi del fatto che possiamo giocarci le partite con tutte le squadre. Pistoia arriverà da noi priva di due elementi importanti come Mathis e Yango, ma proprio per questo il nostro livello di attenzione dovrà essere maggiore. Spesso capita che quando una squadra è in difficoltà, anche inconsciamente, i giocatori affrontino la partita più concentrati per sopperire al meglio alle mancanze tecniche".

E Basei continua: "Sono comunque un gruppo forte e consolidato quindi per quanto ci riguarda oltre a difendere molto forte per limitare i loro terminali offensivi, dovremo cercare di giocare con molta pazienza in fase d'attacco e cercare di gestire al minimo le scelte azzardate che ogni tanto ci capita di fare. Spero che come sempre in questa nostra impresa, ci accompagni il calore del pubblico presente anche sugli spalti di Brescia, che ringrazio per il continuo sostegno anche nei momenti difficili. Sono una componente importante e sicuramente il sesto uomo in campo".

In casa della Giorgio Tesi Group Pistoia il clima, dopo l'infortunio a Mathis (rottura del crociato), nonostante il secondo posto non è dei più allegri. In terra salentina mancherà anche il centro Yango in procinto di trasferirsi in quel di Bologna e quindi per coach Moretti una situazione di emergenza cui dovrà sopperire con i giocatori che ha a disposizione in attesa di poter prendere un sostituto del forte play statunitense. Jak Galanda è sicuramente il punto di riferimento di esperienza del team toscano , ma una grande attenzione dovrà essere riposta su Dwight Hardy: guardia atletica molto veloce e in grado di crearsi facilmente le situazioni di tiro (35 punti per lui nell'ultimo incontro) e sull''ala forte, ex Forlì, Bobby Jones.

Giacomo Gurini è la guardia italiana cui si affida il tecnico pistoiese, giocatore con grande grinta e buone capacità offensive. In panchina Toppo e Saccagi (classe 1992): quest'ultimo uno dei giovani più interessanti del panorama della Legadue. La partita si giocherà domenica 15 alle ore 18.15 nel PalaPentassuglia di Brindisi e avrà come arbitri il trio Materdomini, Beneduce e Cappello.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tesi Pistoia senza Mathis e Yango

BrindisiReport è in caricamento