rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Sport

Torna la Coppa, e il Brindisi esordisce al "Fanuzzi" col dubbio tifosi

BRINDISI – Senza Moscelli, squalificato per due giornate di Coppa Italia, con Idda ancora fermo (ha recuperato dall’infortunio, ma è in ritardo con la preparazione) e altri giocatori lievemente infortunati (Camposeo, Castracani e De Cesare), fermi, Lenti, Montella, Mortelliti, Minopoli perché si sta cercando di trovare loro un’altra sistemazione, domani il Brindisi di Carlo Florimbj si presenta al Fanuzzi. Sarà l’esordio casalingo della squadra del dopo Barretta. Un esordio, in Coppa Italia, contro il Matera, una delle tante società che hanno beneficiato dei ripescaggi, che la nuova dirigenza spera possa avvenire di fronte ad un buon numero di tifosi. La preoccupazione che il pubblico possa essere scarso c’è.

BRINDISI - Senza Moscelli, squalificato per due giornate di Coppa Italia, con Idda ancora fermo (ha recuperato dall'infortunio, ma è in ritardo con la preparazione) e altri giocatori lievemente infortunati (Camposeo, Castracani e De Cesare), fermi, Lenti, Montella, Mortelliti, Minopoli perché si sta cercando di trovare loro un'altra sistemazione, domani il Brindisi di Carlo Florimbj si presenta al Fanuzzi. Sarà l'esordio casalingo della squadra del dopo Barretta. Un esordio, in Coppa Italia, contro il Matera, una delle tante società che hanno beneficiato dei ripescaggi, che la nuova dirigenza spera possa avvenire di fronte ad un buon numero di tifosi. La preoccupazione che il pubblico possa essere scarso c'è.

I tifosi non hanno gradito che il Brindisi, tra le squadre più accreditate al ripescaggio in Prima divisione, sia rimasto in Seconda divisione. E sono ancora piuttosto frastornati dal passaggio di mano della società, ceduta dai fratelli Barretta a Vittorio Galigani e altri imprenditori di Taranto. Non si fidano. Temono che il Brindisi possa sparire dalla scena calcistica. E, come dicevamo, sono profondamente delusi. Una delusione che, almeno nelle fasi iniziali di questa nuova stagione, potrebbe portare ad un allontanamento.

Oggi sarà un primo test. La gara di Coppa Italia non è certo importante. La società biancazzurra ha più volte fatto sapere che è un torneo per il quale in questo momento non ha nessun interesse. Il ritiro iniziato in ritardo e la squadra ancora in via di ultimazione hanno portato Florimbj a concentrare l'attenzione sulla preparazione in vista dell'inizio del campionato. E, quindi, la Coppa Italia è stata accantonata. Comunque, importante o meno, la gara di oggi al Fanuzzi segna l'esordio in casa del Brindisi del nuovo corso e c'è attesa, non solo da parte della società, ma anche degli osservatori esterni per capire come reagirà la tifoseria brindisina. Una presenza numericamente discreta sarebbe già un segnale di distensione. Vedremo domani,

La squadra oggi si è allenata regolarmente e poco fa è stata diffusa la lista dei convocati. Ventuno giocatori. Eccoli: Marconati, Prisco, Taurino, La Rosa, Coduti, Papa, Pisa, Fruci, Mottola, Gelfusa, Pizzolla, Cejas, Pupino, Cerbone, Novelli, Piro, Alese, Alessandrì, Maiorino, Matarazzo e Angotti.

Proviamo ad ipotizzare la formazione che Florimbj potrebbe mandare in campo. In porta ci sarà Marconato; esterni di difesa Pisa e Coduti; centrali Taurino e La Rosa; in mediana Cejas, Alese, Pizzolla e Cerbone; in avanti Maiorino e Alessandrì. Potrebbero esserci delle variazioni a questa formazione che è solo una nostra ipotesi. Comunque sia, anche con delle variazioni, si tratta di una formazione piuttosto leggerina, con numerosi giovanissimi.

Anche il Matera di mister Cadrigani è una squadra giovane. Ma contrariamente al Brindisi che a Melfi ha perso per tre gol a zero, il Matera ha battuto per 4-2 la Nocerina e quindi viaggia sulle ali dell'entusiasmo, che è grande. Il Matera lo scorso campionato in serie D si è piazzato a metà classifica, ma nonostante questo, per avere vinto la Coppa Italia dilettanti e per effetto dei tanti ripescaggi, si trova a giocare in Seconda divisione.

Infine, la società biancazzurra oggi ha fatto sapere che "ha deciso di aderire alla tessera del tifoso che, come è noto, è uno strumento di fidelizzazione adottato dalle società di calcio e lanciato dall'Osservatorio al fine di creare la categoria dei tifosi ufficiali. Già a partire da oggi, quindi, i tifosi hanno la possibilità di sottoscriverla compilando un modulo disponibile in sede o che è possibile scaricare su internet (ma da consegnare in sede assieme a due foto tessera".

"Per chi, invece, l'avesse già sottoscritta, bisognerà portare in sede le due foto tessera. Tra circa tre settimane, la tessera sarà consegnata direttamente presso il proprio domicilio oppure la società provvederà a contattare i sottoscrittori per la consegna in sede. Va sottolineato che tale tessera non ha alcun costo aggiuntivo per tifosi".

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna la Coppa, e il Brindisi esordisce al "Fanuzzi" col dubbio tifosi

BrindisiReport è in caricamento