Brindisi chiude al quinto posto: Sassari prossima avversaria nei playoff

Trento espugna il PalaPentassuglia. Gara equilibrata nei primi tre quarti. Nell'ultimo periodo, Brindisi in debito di ossigeno. Prima gara dei quarti di finale sabato 18 maggio a Sassari

BRINDISI - Una Happy Casa Brindisi con l'organico ridotto all'osso viene superata da Trento (76-81) e chiude la regular Season al quinto posto. I biancazzurri affronteranno nei quarti di finale dei playoff la Dinamo Sassari, che grazie alla vittoria conquistata contro Cantù scalza i biancazzurri dalla quarta piazza e si guadagna il vantaggio di una eventuale bella in casa. La prima gara della serie verrà disputata sabato prossimo (18 maggio) a Sassari. Due giorni dopo, sempre al PalaSerraDimigni, andrà in scena il secondo round. 

Il tabellone dei quarti di filane è completato dai seguenti incroci: Milano-Avellino; Cremona-Trieste; Venezia-Trento. 

Reduci da due vittorie consecutive, i biancazzurri hanno dovuto fare a meno di  Wojciecowski e Rush, per non parlare del lungodegente Rush e di un Clark ancora lontano dalla miglior condizione. Finché le forze hanno retto, Brindisi ha tenuto testa a Trento, in un match che per nei primi tre quarti è stato costantemente sul filo dell'equilibrio. Nell'ultimo periodo, la freschezza della Dolomiti Energia Trentino ha fatto la differenza. La New Basket, stremata e gravata di falli, pur giocando con orgoglio e determinazione, si è dovuta arrendere.

Primo quarto

Brindisi parte con Banks, Brown, Gaffney, Moraschini, Chappell. Trento risponde con Marble, Pascolo, Flaccadori, Gomes, Hogue.  Siede in panchina, ma non va a referto, anche Marco Maganza, lungo nato nel 1991 reduce da un’esperienza in A2 con Verona che da alcuni giorni si sta allenando a Brindisi. 

La gara entra subito nel vivo con uno scambio di triple fra Gomes e Chappell. Si gioca a ritmi serrati, con continui ribaltamenti di fronte. Brown si mette subito in mostra con una schiacciata fenomenale. Trento tenta con insistenza la soluzione del tiro dalla lunga distanza per eludere le maglie difensive biancazzurre, ma le percentuali realizzative sono modeste. In una gara all’insegna dell’equilibrio, il punteggio non si schioda dalla parità (18-18 al 9’). Alla fine del quarto, Brindisi è avanti di 1 (20-19).

Secondo quarto

Le compagini continuano a equivalersi anche in avvio del secondo quarto. Dopo aver riposato nei primi 10 minuti, si vede in campo Clark. Vitucci getta nella mischia anche Zanelli, per far rifiatare Banks. Nonostante le rotazioni, la Happy Casa al 14’ prende un piccolo margine (27-23). Da sottolineare il contropiede orchestrato da Zanelli e Banks e finalizzato da Moraschini con cui Brindisi va a segno al 15’. Al 17’, Trento ristabilisce la parità (31-31), per poi passare in vantaggio (31-33) con una tripla di Flaccadori, al quale risponde subito Moraschini, con un’altra realizzazione da tre. Alla fine del tempo, grazie a una meravigliosa penetrazione di Clark che si concretizza con una giocata da tre, la New Basket va nuovamente sul + 3 (41-38). 

Terzo quarto

Dopo la pausa, la Happy Casa approccia con determinazione il secondo tempo. Al 21' il roster di Vitucci è avanti di 7 (45-38). Ma Trento, con un break di 8-0, nel giro di tre minuti sorpassa (48-49) una Happy Casa condizionata dai falli a carico di Banks (3) e Chappell (4). Nei momenti di difficoltà, Brindisi si aggrappa ai suoi trascinatori, Fra questi c'è Moraschini, che al 26' spezza l'inerzia a favore dei trentini con una giocata da tre che riporta Brindisi avanti (51-49). E un'ulteriore spinta arriva da un redivivo Clark, che al 28', con un sottomano, sigla il canestro del 55-51. La contesa però resta sul filo dell'equilibrio. Trento, forte di un organico ben più ampio di quello biancazzurro, rimette il muso davanti a un minuto dalla fine, ma alla fine della frazione, Brindisi riagguanta gli ospiti (60-60). 

Ultimo quarto

Si continua a giocare punto a punto anche all'inizio dell'ultimo periodo, ma la stanchezza comincia a farsi sentire sulle gambe della New Basket, che perde lucidità in attacco, affrettando le conclusioni. Implacabile invece Trento, che al 34', per la prima volta, prende un margine di 6 punti (62-68). Poi il gap di Brindisi sale a 8 lunghezze (64-72 al 37'). I biancazzuri, a fatica, tentano di risalire la china. Un canestro da due di Clark seguito da una tripla di Banks, al 38', riaccende la speranza di una rimonta (72-75). Un'ulteriore tripla di Chappell, al 39', porta Brindisi a - 2 (75-77). A 36 secondi dalla fine, Banks, dalla lunetta, fa uno su due dalla lunetta (76-77), ma sul ribaltamento di fronta Trento torna su + 3(76-79). A quel punto, Brindisi non ha più le forze per riacciuffare una partita che le sfugge definitivamente di mano. 

Potrebbe interessarti

  • Rimedi e soluzioni per pulire il box doccia

  • Stp: rinnovate tutte le corse per le marine della provincia

  • Farmaci generici e farmaci di marca: sono uguali?

  • Come organizzare una cena a buffet a casa

I più letti della settimana

  • Cadavere di un uomo nella zona industriale: trovata pistola, un colpo al petto

  • Ritrovato il giovane mesagnese scomparso a Milano ad aprile scorso

  • Vessata per 18 anni dal marito e dalla suocera: l'incubo di una donna

  • Abusi sessuali sulle nipotine minorenni: arrestato il nonno

  • Tir si ribalta, poi tamponamento a catena: doppio incidente sulla statale

  • Messaggi su Facebook, lite in famiglia sulla spiaggia: cinque denunce

Torna su
BrindisiReport è in caricamento