Trinchera appende le scarpette al chiodo, sarà consulente di mercato

BRINDISI – Consulente di mercato. Dovrebbe essere questo il ruolo che ricoprirà Stefano Trinchera nel Football Brindisi una volta sottoscritto l’accordo con il presidente Vittorio Galigani, chiudendo la vertenza che si è aperta nel momento in cui l’allenatore Carlo Florimbj ha ritenuto che Trinchera non rientrava nei suoi piani e quindi non poteva più ricoprire il ruolo di difensore centrale. Una questione anagrafica. Il problema era sorto perché Trinchera è legato al Brindisi da contratto biennale che scade il prossimo giugno.

Stefano Trinchera

BRINDISI – Consulente di mercato. Dovrebbe essere questo il ruolo che ricoprirà Stefano Trinchera nel Football Brindisi una volta sottoscritto l’accordo con il presidente Vittorio Galigani, chiudendo la vertenza che si è aperta nel momento in cui l’allenatore Carlo Florimbj ha ritenuto che Trinchera non rientrava nei suoi piani e quindi non poteva più ricoprire il ruolo di difensore centrale. Una questione anagrafica. Il problema era sorto perché Trinchera è legato al Brindisi da contratto biennale che scade il prossimo giugno.

Trinchera, quindi, appende le scarpe al chiodo e il Brindisi riempie una casella nell’organigramma societario. Consulente di mercato, che poi dovrebbe essere il direttore sportivo. Ma  Trinchera non ha l’abilitazione federale  di direttore sportivo e nell’attesa che frequenti il corso (si tiene annualmente) sarà appunto il consulente di mercato magari anche con l’incarico di andare in giro a seguire le partite delle avversarie del Brindisi in modo che il tecnico Florimbj possa avere un quadro puntuale di chi avrà di fronte, con caratteristiche dei giocatori e del gioco praticato.

L’accordo tra l’ex capitano biancazzurro e la società è stato per grandi linee raggiunto nella giornata di ieri nel corso dell’incontro che ha Trinchera ha avuto con Galigani. Torneranno a vedersi nei prossimi giorni per mettere nero su bianco.

Il presidente Galigani ha dunque risolto un’altra delle grane pendenti. La nuova società si è trovata a far fronte ad undici contratti biennali molto onerosi con giocatori tesserati nella precedente gestione. Alcuni giocatori (Taurino, Moscelli, Battisti, Pizzolla, Alessandrì)  hanno accettato di rimodulare il contratto, decurtandosi la retribuzione e prolungandolo di un altro anno; Da Silva e Albadoro sono andati a giocare in altre squadre (Casarano e Juve Stabia); Montella ha avuto l’ok ad allenarsi dalle parti della sua residenza (Roma), Trinchera diventerà consulente di mercato, restano da risolvere le posizioni di Mortelliti e Minopoli che si allenano regolarmente con il Brindisi, per il quale sono tesserati, ma non sono inseriti nella rosa. Si dice che per Mortelliti alla fine uno spazio potrebbe aprirsi.

Tra coloro che sono andati via c’è anche il terzino Idda, giovane e bravo. Il Brindisi ha dovuto privarsene perché il ragazzo voleva ritornare in Sardegna, dove risiede la sua famiglia, e quindi è stato ceduto alla Villacidrese.

L’allenamento di oggi – Fermo Taurino per i problemi alla caviglia sinistra, tutti gli altri hanno lavorato con impegno in vista della prossima gara di Matera. Si sta allenando intensamente anche Battisti. Il centrocampista ha iniziato con molto ritardo la preparazione perché i primi giorni di agosto dovette sottoporsi a intervento chirurgico per la riduzione di un’ernia inguinale. Dovrebbero essere necessari altri quindici giorni prima che il giocatore possa scendere in campo. Con lui il centrocampo assumerà una veste completamente diversa e sarà meno in affanno.

Per la gara di Matera Florimbj recupererà il terzino Fruci e utilizzerà Lispi al posto di Taurino, quasi certamente indisponibile. Per il resto non dovrebbero esserci modifiche. L’allenatore ha trovato l’equilibrio con questa squadra e difficilmente la modificherà, se non per migliorarla quantitativamente e qualitativamente con inserimento di giocatori della caratura di Battisti.

Piero Argentiero

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giallo di Ceglie: i due rumeni si sarebbero uccisi a vicenda

  • Attentato a Brindisi: bomba devasta l'ingresso di un bar in viale Commenda

  • Inseguimento si conclude con scontro frontale: un arresto

  • Incidente sulla superstrada, auto contro alberi: grave un giovane

  • Esplosi colpi di arma da fuoco nel centro abitato: si indaga

  • Incidente sulla circonvallazione: giovane motociclista in ospedale

Torna su
BrindisiReport è in caricamento