menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Una pazza Happy Casa batte Varese all'over time: riaperta la corsa salvezza

I biancazzurri si impongono per 95-90 all'over time, dopo aver subito una sorprendente rimonta nel quarto periodo

BRINDISI - La Happy Casa Brindisi riesce nell'"impresa" di trascinare all'over time una partita che aveva saldamente in pugno, ma quel che conta è che centra l'obiettivo di superare la Openjobmetis Varese (95-90), tornando alla vittoria dopo quattro sconfitte di fila. Con questo successo i biancazzurri restano all'ultimo posto ma agganciano Pesaro, sconfitta a Milano, e risucchiano nella bagare salvezza la stessa Varese, il cui margine sulla New Basket si assottiglia a due soli punti.

Gli uomini di coach Vitucci sono stati sempre davanti, fino a raggiungere un vantaggio massimo di 18 punti, nel secondo parziale. Nell'ultimo quarto, quando ormai la strada sembrava in discesa, Brindisi ha dissipato un attivo di 12 punti, spianando la strada alla inattesa rimonta degli ospiti. Nel supplementare, però, il roster di coach Vitucci riorganizza le idee e porta a casa la posta in palio. Ma che sofferenza per i 3mila del PalaPentassuglia.

Decisive sono state le prestazioni di Lalanne e Tepic, fondamentali nei momenti cruciali del match. Ancora in ombra Moore, poco lucido in cabina di regia. Sul fronte opposto, Okoye e Wells sono stati una costante spina nel fianco per la difesa brindisina. 

Primo quarto

La New Basket parte con Moore, Suggs, Tepic, Smith, Lalanne. Varese risponde con Avramovic, Okoye Cain, Ferrero, Wells. 

La New Basket comincia con un ottimo parziale di 11-0 propiziato da tre triple: due di Lalanne, una di Suggs. E’ Lalanne il trascinatore dei biancazzurri nel primo quarto. Il centro americano, chiamato al riscatto dopo delle prestazioni deludenti, è dominante sotto le plance. Brilla in regia un altro giocatore nel mirino: il discontinuo Moore. Spiazzata dalla veemenza della Happy Casa, Varese arranca, andando sotto di 13 (22-09) all’8’, ma grazie a un guizzo finale chiude la frazione con un passivo di otto lunghezze (23-15).

Secondo quarto

Ma Brindisi in avvio di secondo quarto stoppa la fiammata biancorossa, allungando nuovamente (28-15 al 10’). Gli uomini di Vitucci, finalmente, difendono con aggressività, chiudendo ogni varco al roster di coach Caja. La Openjobmetis non riesce a prendere le contromisure e al 13’ va sotto di 17 (32-15). Il match sembra saldamente fra le mani dei padroni di casa, ma Varese si risolleva con un parziale di 11-0 (34-28 al 17’). All’intervallo lungo, il vantaggio della Happy Casa è di nove punti (42-33).

Terzo quarto

La Openjobmetis rientra in camoo con la ferrea volontà di riaprire la partita. Approfittando di una difesa brindisina meno compatta rispetto ai primi 15 miniti, i biancorossi, canestro dopo canestro, si avvicinano ai padroni di casa, fino a portarsi a un solo possesso dalla Stella del Sud (52-50 al 27'). Fra le file della New Basket si registra un evidente calo fisico. La squadra si appiglia alle sortite degli ispiratissimi Tepic e Lalanne per rintizzare i tentativi di rimonta di Varese. Alla fine del terzo periodo, Brindisi mantiene un margine di sei punti (62-56). 

Ultimo quarto

In una gara che offre spunti tecnici davvero modesti, con una sfilza di errori su entrambi i fronti, sono gli spunti individuali a fare la differenza. Anche nell'ultimo periodo, Brindis si aggrappa a Lalanne e Tepic, mentre Varese viene trascinata da Okoye e Wells. Brindisi tiene duro, difendendo un vantaggio che oscilla fra i quattro e i sette punti. Smith, abbastanza in ombra, sale in cattedra al 36' con la tripla del più nove, seguita da un sotto mano di Mesicek. A un minuto dalla fine, Brindisi è sul più 10. Sembra fatta, ma i biancazzurri, ancora una volta, riescono nell'impresa di complicarsi la vita, spianando la strada alla rimonta di Varese. A sette secondi dalla fine, grazie ache a un antisportivo fischiato a Morre, Varese aggancia gli avversari (82-82), trascinando la partita all'over time. 

Over time

Nel supplementare Brindisi, nonostante la batosta psicologica per la rimonta subita, gioca con maggior lucidità, facendo sua la posta in palio. Con ritrovata fiducia nei propri mezzi,i biancazzurri affronteranno domenica prossima (palla a due alle 18,15) Reggio Emilia, in trasferta. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento