rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Sport

Una Pennetta in gran forma regala la Fed Cup all'Italia. "Ci tenevo molto"

SAN DIEGO – Flavia Pennetta, conquistando il terzo punto, regala all’Italia tennistica la terza Fed Cup battendo gli Stati Uniti per 3-1. Determinante la nostra Flavia nel conquistare la vittoria, dopo che una irriconoscibile Francesca Schiavone si era fatta battere per 6-3 6-1 da Melanie Oudin, la quale in extremis aveva sostituito un’acciaccata Bethanie Mattek-Sands, riaprendo un discorso che sembrava chiuso dopo una prima giornata terminata con il risultato di 2-0 per l’Italia, grazie ai successi della Schiavone su Coco Vandeweghe (6-2 6-4) e della Pennetta sulla Mattek Sands (7-6 6-2).

SAN DIEGO - Flavia Pennetta, conquistando il terzo punto, regala all'Italia tennistica la terza Fed Cup battendo gli Stati Uniti per 3-1. Determinante la nostra Flavia nel conquistare la vittoria, dopo che una irriconoscibile Francesca Schiavone si era fatta battere per 6-3 6-1 da Melanie Oudin, la quale in extremis aveva sostituito un'acciaccata Bethanie Mattek-Sands, riaprendo un discorso che sembrava chiuso dopo una prima giornata terminata con il risultato di 2-0 per l'Italia, grazie ai successi della Schiavone su Coco Vandeweghe (6-2 6-4) e della Pennetta sulla Mattek Sands (7-6 6-2).

Il punto decisivo è stato firmato da Flavia Pennetta che ha battuto per 6-1 6-2 la Vandeweghe. Flavia ha giocato con determinazione e grinta mantenendo fede a quello che più volte aveva ripetuto nei giorni scorsi: "Partecipare alla Fed Cup per me è una grande gioia e ci tengo a vincerla". L'ha vinta. Dei tre punti conquistati dalla squadra azzurra due sono stati suoi. Il match era partito in salita per la bella tennista brindisina. La Vandeweghe era riuscita a strapparle il servizio in apertura. Flavia se lo è ripreso immediatamente e con tutta la rabbia che ha in corpo si è portata sul 6-1.

Flavia parte bene nel secondo match togliendo il servizio all'avversaria diciottenne. Quindi nel secondo gioco infila un ace e si porta sul 2-0 vincendo sette giochi consecutivi. L'avversaria riesce a tenere il suo turno di battuta per ben due volte. Poi si schianta sotto i colpi poderosi e precisi di Flavia Pennetta. E la Fed Cup resta nelle mani delle azzurre.

Flavia è raggiante. Ha ricevuto i complimenti e gli abbracci del capitano Corrado Barazzutti. «Cosa mi ha detto Corrado dopo il punto vinto dalla Oudin? Di stare tranquilla e di giocare come so...Io ho cercato di restare serena e concentrata, in fondo dopo potevamo anche affidarci al doppio. Meglio però chiudere il match subito». E' la terza Fed Cup conquistata: «Sono stati tre momenti belli in egual modo ma diversi. Questo probabilmente è quello più tranquillo dei tre. È stata una vittoria voluta e cercata».

Per l'Italia tennistica è un grande giorno. E' la terza Fed Cup vinta negli ultimi cinque anni su quattro finali disputate. Seconda finale consecutiva contro le ragazze statunitensi. Quest'anno si è giocato sul veloce di San Diego, lo scorso anno si gioca sulla terra rossa, a Reggio Calabria, e le azzurre vinsero per 4-0.

«Questa squadra ha dimostrato ancora una volta di essere la più forte del mondo», dice Barazzutti. «È un risultato grandioso - aggiunge-, sono emozionato e felice. Sono ragazze straordinarie, hanno vinto per la terza volta il titolo mondiale chiudendo alla grande un 2010 strepitoso. Questo successo è per coloro che quando vincemmo la Fed Cup per la prima volta a Charleroi con il Belgio dissero che era frutto del caso, della fortuna. La squadra ha vinto lo scorso anno a Reggio Calabria e si è confermata ora a San Diego».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una Pennetta in gran forma regala la Fed Cup all'Italia. "Ci tenevo molto"

BrindisiReport è in caricamento