rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Sport

Il Catania si impone al Fanuzzi: seconda sconfitta per la Virtus Francavilla

I siciliani battono i biancazzurri per 0-3 con reti di Lodi, su rigore, Russotto e Djordjevic. I padroni di casa giocano meglio dei catanesi nei primi 40 minuti, ma si sciolgono dopo il primo gol.

BRINDISI - La Virtus Francavilla tiene testa alla corazzata Catania solo per i primi 40 minuti. La partita dei biancazzurri finisce di fatto dopo il gol del vantaggio segnato da Lodi su calcio di rigore. Nella ripresa, gli ospiti arrotondano con Russotto e Djordjevic. Rimediano così la seconda sconfitta nel campionato di Serie C, giunto oggi alla quarta giornata, gli uomini allenati da mister D'Agostino, che non riescono a bissare il successo contro il Fondi. Evidente, del resto, la differenza di valori in campo fra una compagine che punta a una salvezza tranquilla e una che mira alla promozione in Serie B. 

Un caldo afoso, tipico di una giornata di mezza estate ma inconsueto per un pomeriggio di metà settembre, opprime i 1582 tifosi presenti sugli spalti del Fanuzzi, compresi circa 200 sostenitori giunti da Catania.  Anche oggi tanti i brindisini mescolati ai supporters francavillesi. Prima del calcio di inizio, gli ultras assiepati in gradinata ricordano con uno striscione ("Ciao piccola Noemi"), la 16enne uccisa brutalmente dal fidanzato 17enne a Specchia (Lecce). Osservato un minuto di silenzio in memoria delle vittime del nubufragio di Livorno. 

Virtus-Catania negli scatti di Vito Massagli

Mister D’Agostino conferma la stessa formazione che la scorsa settimana si è imposta sul Fondi, con l’eccezione dell’ingresso di Albertini al posto di Del Vecchio, sulla fascia destra. In attacco, confermato il trio composto da Sicurella, Eyina e Saraniti. Entrambe le squadre si schierano con un 4-3-3. Fra le file dei catanesi, reduci dalla vittoria per 3-0 contro il Lecce, spiccano i nomi Francesco Lodi e Marco Biagianti, protagonisti di tanti campionati di Serie A.

2017-09-17_153106_MVP_3386-2

Il primo tempo

Dopo un primo quarto d’oro di studio, la partita entra nel vivo al 17’, quando capitan Abruzzese, di testa, sugli sviluppi di un corner, indirizza la palla sul fondo. Al 22’ ci prova Saraniti, con una conclusione da zolla defilata in un’area intasatissima.

In questa fase di gioco la Virtus riesce a mettere pressione ai siciliani, come dimostrato al batti e ribatti che al 23’ si sviluppa nell’area del Catania, con la sfera respinta sulla linea di porta da un difensore ospite. I rossoblù non riescono ad andare oltre uno sterile fraseggio sulla tre quarti, agevolando il compito della retroguardia biancazzurra. Molto più vivace, invece, la manovra della Virtus, che con Saraniti, al 32’, costringe Pisseri ad una parata difficile. Il Catania batte il primo colpo al 32’, quando Di Grazia sfiora il palo alla destra di Albertazzi con una conclusione di prima intenzione.

2017-09-17_171223_MVP_8042-2

La prima svolta della partita al 38’, quando Buono, commettendo una ingenuità colossale, entra in ritardo su Biagianti, stendendolo in piena area di rigore. Dagli undici metri si presenta il veterano Lodi, che con freddezza spiazza Albertazzi, portando in vantaggio il Catania. La Virtus fatica ad abbozzare una reazione. Il direttore generale Domenico Fracchiolla, a pochi secondi dal termine della frazione, protesta contro l’arbitro per un calcio piazzato concesso agli avversari, beccandosi un cartellino rosso.

2017-09-17_164429_MVP_7945-2

Il secondo tempo

La Virtus non torna in campo con lo spirito da rimonta. Il Catania può quindi gestire il gol di vantaggio senza troppi affanni. E la situazione per i biancazzurri precipita al 21', quando Russotto beffa Albertazzi con un tiro carico di effetto scocacato dai 20 metri. D'Agostino tenta di dare una scossa ai suoi, gettando nella mischia Madonia, ma i padroni di casa non riescono a imbastire alcuna azione degna di nota. Il Catania amministra in scioltezza il doppio vantaggio, tentando di tanto in tanto qualche sortita offensiva, come testimoniato dalla rete annullata a Lodi al 40'. E' regolare, invece, la rete con cui Djordjevic, in pieno recupero, chiude la partita, insaccando a porta vuota al culmine di un contropiede fulmineo. 

Domenica prossima, impegno in casa del Rende per la Virtus, che resta a quota quattro punti in classifica. 

Il tabellino

Virtus Francavilla – Catania 0-3
Virtus Francavilla: Albertazzi, Prestia, Buono (Biason dal 66'), Ayina (Madonia dal 66'), Saraniti, Albertini, Folorunsho, Abruzzese, Sicurella (Del Vecchio dal 75'), Maccarrone (De Toma dal 78'), Agostinone (Di Nicola dal 75'). A disposizione: Battaiola, De Toma, Turi, Biason, Valotti, Pino, Del Vecchio, Di Nicola, Rossetti, Mastropietro, Madonia, Mocaco. All. D’Agostino
Catania: Pisseri, Aya (Blondett dal 63'), Tedeschi, Caccetta, Lodi, Curiale (Ripa dal 60'), Semenzato, Marchese (Djordjevic dall'82'), Di Grazia (Russotto dal 59'), Bogdan, Biagianti (Bucolo dall'82'). A disposizione: Martinez, Russotto, Blondett, Bucolo, Fornito, Manneh, Djordjevic, Esposito, Ripa, Mazzarani, Rossetti, Correia. All. Vaniglo
Arbitro: Ivan Robilotta di Sala Consilina, coadiuvato da Vingo di Pisa e da Spiniello di Avellino
Marcatori: Biaganti (Ca) al 39’ pt, rig.; Russotto (Ca) al 21' st; Djordjevic (Ca) al 48' st
Note: 1582 spettatori sugli spalti, di cui circa 200 giunti da Catania; Espulso al 45’ pt il direttore generale della Virtus, Domenico Fracchiolla, per proteste: 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Catania si impone al Fanuzzi: seconda sconfitta per la Virtus Francavilla

BrindisiReport è in caricamento