Sport

Passeggiata in Svezia per l'Enel Basket: ma la qualificazione è rimandata

Davvero tutto troppo facile per l'Enel Basket nella trasferta in terra svedese contro il Sodertalje King, battuto dai ragazzi di Bucchi col punteggio finale di 52-96. Praticamente non c'è stata mai partita, come testimoniano i finali parziali (12-20, 26-51, 36-79)

Davvero tutto troppo facile per l’Enel Basket nella trasferta in terra svedese contro il Sodertalje King, battuto dai ragazzi di Bucchi col punteggio finale di 52-96. Praticamente non c’è stata mai partita, come testimoniano i finali parziali (12-20, 26-51, 36-79) ed il massimo vantaggio di Brindisi che ad un certo punto del march si è ritrovata avanti di 49 punti.

Gli uomini a disposizione di coach Boscnic era davvero ben poca cosa, e dopo l’agevole successo casalingo nella partita di andata, i biancazzurri hanno concesso il bis. Nello starting five è tornato James Mays, al posto dell’infortunato Cedric Simmons, che meroledì sarà operato all’ospedale Gemelli di Roma. In evidenza Marcus Denmon: 21 punti, 3 rimbalzi, 1 assist. In doppia cifra anche Delroy James (14 punti), Jacop Pullen ed Elston Turner (10).

L’Enel resta al vertice della classifica del gruppo A, con 9 punti, seguita da Ratiopharm e Den Bosch (8), con i Kings fanalino di coda (5). Ma la vittoria per 87-76 del Den Bosch sul Ratiopharm lascia i giochi aperti fino all’ultima giornata della fase eliminatoria, in programma il 16 dicembre. James e compagni saranno impegnati contro i tedeschi del Ratiopharm, battuti di 1 punto in trasferta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Passeggiata in Svezia per l'Enel Basket: ma la qualificazione è rimandata

BrindisiReport è in caricamento