menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Volley A/2 femminile, ultima partita in casa per la Cedat 85

S.VITO DEI NORMANNI - L'ultimo impegno casalingo per la Cedat 85 San Vito è quello in programma domani sera, alle ore 18: al Pala Macchitella sarà di scena la Roma Volley dell'ex Jaline Prado. Un impegno particolarmente importante, per entrambe le squadre: la Roma è alla ricerca dei punti salvezza, la Cedat vuole chiudere in bellezza davanti al proprio pubblico. Una partita che si preannuncia, quindi, avvincente, così come è stata l'intera stagione per la formazione sanvitese.

S.VITO DEI NORMANNI - L'ultimo impegno casalingo per la Cedat 85 San Vito è quello in programma domani sera, alle ore 18: al Pala Macchitella sarà di scena la Roma Volley dell'ex Jaline Prado. Un impegno particolarmente importante, per entrambe le squadre: la Roma è alla ricerca dei punti salvezza, la Cedat vuole chiudere in bellezza davanti al proprio pubblico. Una partita che si preannuncia, quindi, avvincente, così come è stata l'intera stagione per la formazione sanvitese.

La regular season, come è noto, si chiuderà domenica 25 aprile, con le ragazze di coach Lo Re impegnate sul campo del Donoratico. A dirigere l'incontro di domani sarà una coppia marchigiana, Marco Turtù ed Ugo Feriozzi, entrambi di Ascoli Piceno. La partita sarà trasmessa in diretta radiofonica da Teleradio Sanvito (ripetuta in streaming sul sito www.volleysanvito.it) e sarà ripresa dalle telecamere di Puglia Channel (canale 844 di Sky) che la manderà in onda, in differita, mercoledì prossimo alle ore 21.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid in Puglia: calano ancora i ricoveri, ma i numeri restano alti

  • Cronaca

    Auto rubate tornano in circolazione come cloni: due arresti

  • Politica

    Il Tar dà ragione a Maiorano, eletto sindaco per due voti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento