menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Toni Matarrelli

Toni Matarrelli

Volley, inchiesta federale sui cori razzisti

BRINDISI – La procura federale apre un fascicolo sugli insulti razzisti nei confronti del capitano del Mesagne Volley, l’atleta di colore Nneka Arinze, urlati da alcuni tifosi del Montescaglioso in occasione dell’incontro valido per il campionato di B2 di volley femminile svoltosi domenica nel centro lucano.

BRINDISI - La procura federale apre un fascicolo sugli insulti razzisti nei confronti del capitano del Mesagne Volley, l'atleta di colore Nneka Arinze, urlati da alcuni tifosi del Montescaglioso in occasione dell'incontro valido per il campionato di B2 di volley femminile svoltosi domenica nel centro lucano. Gli atti, su iniziativa del giudice unico federale, l'avvocato Massimo Pettinelli, sono stati trasmessi all'organo di giustizia sportiva per una "doverosa e approfondita istruttoria". Alcuni tifosi avrebbero urlato alla pallavolista "negra" dagli spalti.

"Il guf (giudice unico federale) - si legge nel provvedimento - lette le contestazioni della società Mesagne Volley, le cui atlete sarebbero state oggetto di ripetuti cori razzisti e offensivi nel corso dell'incontro, rilevando l'estrema gravità dei fatti lamentati di cui non si è rinvenuta 'sorprendentemente' traccia nel rapporto arbitrale, essendo precipuo dovere degli ufficiali di gara riportare fedelmente quanto accade durante gli incontri in virtù di tassativi principi normativi e deontologici", e rilevato "che la società Vis Severiana Montescaglioso ha confutato le censure mosse alla sua tifoseria e che i fatti contestati per la loro gravità impongono comunque una adeguata indagine cognitiva per le riflesse responsabilità personali" ha quindi deciso la trasmissione degli atti alla procura federale.

Sulla vicenda interviene anche il parlamentare Toni Matarrelli, Sel, attraverso una nota in cui lo stesso manifesta l'intenzione di presentare "una interrogazione al ministro dello Sport Graziano Delrio perché possano essere appurati, al di là di ogni interpretazione, gli estremi di una vicenda che squalificato una disciplina sportiva che finora ne era parsa immune".

"La vicenda di razzismo che ha visto involontaria protagonista una giovane atleta italo-nigeriana, mesagnese di adozione perché in forza alla società Volley Mesagne - scrive ancora Matarrelli - deve destare forte preoccupazione nei consessi che si dicono civili. La recrudescenza dell'intolleranza di matrice razzista è sotto i nostri occhi dolenti: si leggono disgustose considerazioni a tema nei social network e li si liquida con fin troppo blanda sottovalutazione, si assiste addirittura in Parlamento ad inqualificabili atteggiamenti di forze politiche per cui nessuna censura, fino ad oggi, è stata efficace".

Matarrelli esprime solidarietà "a NnekaArinze, la bellissima campionessa di pallavolo bersaglio di pesanti insulti" che lunedì 20 sarà ricevuta dal presidente della Regione, Nichi Vendola, negli uffici della presidenza.

 

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento