rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Sport

Volley S.Vito, un'altra americana

S.VITO DEI NORMANNI - La Volley S.Vito in versione 201-2012 è sempre più americana: dopo la laterale Angela Bensend, 22 anni, texana e all'esordio in Europa, arriva anche la venticinquenne Emily Brown, nata a El Dorado (Kansas), opposto, 187 cm di altezza. Nelle ultime due stagioni la Brown ha giocato in Francia con il Nantes nel 2009-2010 e con il Saint Raphael nel 2010-2011).

S.VITO DEI NORMANNI - La Volley S.Vito in versione 201-2012 è sempre più americana: dopo la laterale Angela Bensend, 22 anni, texana e all'esordio in Europa, arriva anche la venticinquenne Emily Brown, nata a El Dorado (Kansas), opposto, 187 cm di altezza. Nelle ultime due stagioni la Brown ha giocato in Francia con il Nantes nel 2009-2010 e con il Saint Raphael nel 2010-2011).

A differenza della compatriota, Emily Brown conosce invece l'Europa, e da turista anche alcune zone del nord-ovest d'Italia. La società fa sapere che il nuovo acquisto è contenta di essere stata ingaggiata da una squadra meridionale. Anche la Brown come la Bensend ha cominciato a giocare a pallavolo a 13 anni, e in famiglia l'hanno preceduta anche la madre e la zia una passione ereditata.

Dopo la trafila nelle squadre universitarie Usa, il suo primo impegno all'estero, in Slovacchia, nel 2009, quindi anche una conoscenza del volley dell'Europa orientale non manca e non guasta. Ma Cosimo Lo Re avrà un problema da risolvere: Emily non conosce l'italiano, ad eccezione di poche parole essenziali.

Le due ragazze americane saranno la coppia di straniere, dopo la partenza, tra le altre, della Rachel Rourke, l'australiana che era esplosa nella seconda parte della scorsa stagione imperversando con le sue schiacciate. In società si dicono soddisfatti del mercato, e annunciano che "qualche altro tassello ed il roster 2011-2012 sarà definito". Le riconfermate sono la capitana Sara De Lellis e la Alessia Travaglini, mentre prima della Bensend e della Brown era arrivata la laterale materana Mariangela Di Cecca, 25 anni, all'esordio in A/2.

Inutile dire che i tifosi sono molto curiosi di constatare come si ambienteranno le due nuove straniere e quanto impiegheranno ad entrare nei ritmi che impone il campionato cadetto femminile di volley, fitto di vecchie volpi del parquet. Ma il presidente Luigi Sabatelli ha il compito di garantire anche la permanenza in A/2 dal punto di vista finanziario, e le scelte devono essere oculate. La strada imboccata è quella di puntare molto sulle giovani leve, da inserire progressivamente. Poi si valuterà nel corso della stagione.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley S.Vito, un'altra americana

BrindisiReport è in caricamento