rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Sport

Wimbledon comincia bene per i colori azzurri: passano Flavia, Roberta e Bolelli

WIMBLEDON - Il bolognese Simone Bolelli elimina in tre set lo svizzero Stanislas Wawrinka, disputando il miglior match della sua carriera. Bolelli ha sempre comandato il gioco, recuperando per due volte consecutive un break di svantaggio e annullando tre setpoint di fila nel tie-break decisivo (7-6 6-3 7-6).

WIMBLEDON - Il bolognese Simone Bolelli elimina in tre set lo svizzero Stanislas Wawrinka, disputando il miglior match della sua carriera. Bolelli ha sempre comandato il gioco, recuperando per due volte consecutive un break di svantaggio e annullando tre setpoint di fila nel tie-break decisivo (7-6 6-3 7-6).

Ancora una volta a Bolelli porta bene il campo n. 18, dove tre anni fa aveva sconfitto Fernando Gonzalez. "Sono cresciuto come persona e come tennista - ha detto Simone in conferenza stampa -, ora ho una nuova consapevolezza e merito di ottenere risultati positivi". Per il bolognese ora in vista un terzo turno affascinante con Richard Gasquet. Derby tutto italiano tra coach: da una parte Renzo Furlan, dall'altra Riccardo Piatti, allenatore del francese.

Vince anche Flavia Pennetta, che finalmente può disputare il suo match di primo turno. In un confronto altalenante e un po' nervoso ha la meglio sulla romena Irina Begu (7-6 4-6 6-2). "Non conoscevo per niente la Begu, mi ha messo in grande difficoltà al punto che nei primi due set non ho avuto neanche una palla break - ha spiegato Flavia -. L'importante è aver vinto, non sono in forma come in Australia, ma sto migliorando".

La brindisina al secondo turno affronterà la russa Rodina. L'en-plein italiano è confermato dalla bella e convincente affermazione di Roberta Vinci, che ha eliminato la canadese Rebecca Marino (7-6 6-2), rimontando uno svantaggio di 2-5 nella prima partita. "Sono partita lenta, forse bloccata dalla tensione. Ma le ultime vittorie mi hanno dato una nuova fiducia, la cattiveria sportiva necessaria per rimontare", ha spiegato la tarantina.

La giornata, iniziata in ritardo per i violenti acquazzoni che si sono abbattuti sull'All England Club, ha vissuto in gran parte sulla sofferta vittoria di Venus Williams (6-7 6-3 8-6) sulla giapponese Kimiko Date Krumm, la giocatrice più anziana in tabellone (40 anni), che nel primo set si è anche trovata in vantaggio 5-1 e ha sprecato ben sette set-point prima di chiudere il tie-break. In uno dei migliori match femminili degli ultimi anni, Venus ha fatto valere la sua maggiore determinazione nei momenti importanti del match.

Passa il turno, con prevedibile facilità, anche Rafa Nadal che liquida in tre set (6-3 6-2 6-4) lo statunitense, originario delle Bahamas, Ryan Sweeting. Nessun problema anche per Andy Murray, che dopo il primo set perso con Daniel Gimeno Traver non ha piùceduto il servizio. Oggi lo scozzese ha domato senza affanni (6-3 6-3 7-5) il tedesco Tobias Kamke. Poche sorprese anche nel tabellone femminile, con Vera Zvonareva che si impone con autorevolezza (6-1 7-6) nel derby russo con Elene Vesnina.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Wimbledon comincia bene per i colori azzurri: passano Flavia, Roberta e Bolelli

BrindisiReport è in caricamento