rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Sport

Winter Match Races allo "Stadio del vento" di Brindisi, vince Andreadis

BRINDISI - Due volti meteorologici diametralmente opposti sono quelli mostrati dallo “Stadio del Vento” di Brindisi nelle giornate del grado 3 Isaf delle Winter Match Races 2011, organizzate dal Circolo della Vela. Il sabato, un freddo vento di maestrale da oltre venti nodi con pioggia intermittente ha messo a dura prova equipaggi, arbitri e comitato, mentre la domenica un bel sole con temperatura primaverile ed una brezza sui 12-15 nodi hanno fatto apprezzare i vantaggi di regatare a queste latitudini in pieno inverno.

BRINDISI - Due volti meteorologici diametralmente opposti sono quelli mostrati dallo "Stadio del Vento" di Brindisi nelle giornate del grado 3 Isaf delle Winter Match Races 2011, organizzate dal Circolo della Vela. Il sabato, un freddo vento di maestrale da oltre venti nodi con pioggia intermittente ha messo a dura prova equipaggi, arbitri e comitato, mentre la domenica un bel sole con temperatura primaverile ed una brezza sui 12-15 nodi hanno fatto apprezzare i vantaggi di regatare a queste latitudini in pieno inverno.

Il lotto degli otto concorrenti, assai omogeneo, ha dato luogo a delle regate molto combattute dove nessun equipaggio è uscito a pieni punti alla fine del round robin completo. Alla fine si sono qualificati per le finali di domenica 27 febbraio Lorenza Mariani (6 vittorie), Stratis Andreadis (5), Nichi Vescia (5), e Krzysztof Rosinski (4).

Dopo una serie di tiratissimi duelli la palma della vittoria è andata a Stratis Andreadis (GRE) davanti a Krzysztof Rosinski (POL) seguiti nell'ordine da Nichi Vescia (ITA), Lorenza Mariani (ITA) - unico equipaggio femminile -, Armando Miele (ITA), Stefano Mignini (ITA), Leonid Vasiliev (USA), Domenico Campo (ITA). Prossimo appuntamento il 26-27 marzo per le Spring Match Races (grado 3 ISAF).

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Winter Match Races allo "Stadio del vento" di Brindisi, vince Andreadis

BrindisiReport è in caricamento