menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Maurizio Zamparini

Maurizio Zamparini

Zamparini conferma: "Sì, sono interessato a sponsorizzare il Brindisi"

BRINDISI - Dopo le smentite ufficiali dei fratelli Barretta, la conferma arriva dallo stesso Maurizio Zamparini: “E’ vero, il mio gruppo è interessato ad entrare a far parte del calcio brindisino in qualità di sponsor. Precisiamo, però: non per rilevare l’intera società, il presidente non sarei io, entrerei solo come sponsor. E comunque ho intenzioni serie: vedremo”.

BRINDISI - Dopo le smentite ufficiali dei fratelli Barretta, la conferma arriva dallo stesso Maurizio Zamparini: "E' vero, il mio gruppo è interessato ad entrare a far parte del calcio brindisino in qualità di sponsor. Precisiamo, però: non per rilevare l'intera società, il presidente non sarei io, entrerei solo come sponsor. E comunque ho intenzioni serie: vedremo".

Si fa sempre più concreta, dunque, la possibilità che il presidente del Palermo Calcio, squadra attualmente quinta nel campionato di serie A, possa entrare a far parte dell'avventura del Brindisi 1912. Un accordo che, qualora dovesse andare in porto, rappresenterebbe certamente un sollievo per i tanti tifosi biancazzurri, preoccupati dopo le recenti dichiarazioni dei fratelli Barretta che avevano annunciato di voler vendere la squadra.

"E' vero - ha spiegato Zamparini, che può vantare una grandissima esperienza nel mondo del calcio, non solo per la sua avventura palermitana ma anche da ex presidente del Venezia e da attuale consigliere di Lega -, l'interesse c'è. Il mio gruppo guarda con attenzione alla possibilità di sponsorizzare il Brindisi. I primi contatti ci sono stati. Però non sarei comunque il presidente, che dovrà essere una persona del posto". Zamparini, oltretutto, proprietario di una villa e di alcuni terreni tra Fasano e la costa, conosce benissimo il territorio: "La Puglia è uno dei luoghi più belli d'Italia - dice - , con le mie aziende ho già effettuato altri investimenti, e sarei felice di far parte di questa nuova avventura".

Parole che chiariscono in maniera definitiva la vicenda, al di là delle dichiarazioni rese dalla dirigenza del Brindisi Football 1912 che venerdì sera, al termine di un incontro con i tifosi, aveva smentito "qualsiasi contatto con Zamparini", riconoscendo comunque "la serietà e la competenza" dell'uomo e del presidente. Un dato è certo: un eventuale inserimento del patron del Palermo a Brindisi costituirebbe linfa vitale per il pallone brindisino non solo da un punto di vista economico ma anche sotto il profilo tecnico, visto che l'interessante vivaio rosanero potrebbe essere in parte smistato a Brindisi per "farsi le ossa", come si dice in gergo sportivo.

Era stato il gruppo consiliare comunale "Alleanza per l'Italia" - composto da Francesco Cannalire e Pasquale Luperti - ad indicare l'altro giorno l'interessamento di una cordata operante nel settore dell'energia. Più precisamente, nel fotovoltaico. Ed effettivamente, l'idea calcistica di Zamparini a Brindisi rientrerebbe in un altro progetto, legato proprio alla produzione di energia alternativa, di cui già in queste ore iniziano ad emergere i primi dettagli.

Secondo i bene informati, infatti, Zamparini punterebbe a realizzare nel territorio uno dei parchi fotovoltaici più grandi d'Europa, che sorgerebbe su terreni già a disposizione dell'imprenditore. Non solo, e questo è uno degli aspetti più clamorosi di tutta la vicenda: il gruppo dell'industriale sarebbe interessato a far sì che l'avventura del fotovoltaico possa nascere affiancata alla realizzazione di un altro parco, denominato "Filia Solis", il marchio della Provincia. Ma prima bisognerà ovviamente giungere ad un accordo con l'Amministrazione provinciale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento