Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Rottami di auto fra le tamerici: lo scempio continua sulla litoranea

 

Il problema è noto da anni, ma non si riesce in alcun modo a risolverlo. Va avanto lo sversamento di rifiuti speciali nell'enorme discarica nascosta fra le tamerici, in località Punta Penne. Questo tratto della litoranea nord di Brindisi, fra la spiaggia libera dell'ex lido Poste e il lido dei vigili del fuoco, ospita vecchi mobili, guaine di cavi elettrici rubati, rottami di auto, eternit, sacchi, scarti di lavori edili, servizi igienici e molto altro ancora.

Tutto ciò è disseminato per decine di metri, sulla sommità della falesia. In alcuni punti sono evidenti i residui di incendi dolosi. Si tratta di una situazione vergognosa e inaccettabile, segnalata più volte tramite altri servizi. Ma gli inquinatori continuano a riversare cumuli di spazzatura, violando senza ritegno la macchia mediterranea. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
BrindisiReport è in caricamento