Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Arte liberata": Andy Warhol e altri capolavori in mostra per due mesi a Brindisi

 

Appartenevano a una persona residente nel nord Italia condannata per reati finanziari . Come appurato dalla magistratura, erano state acquistate con i proventi di attività illecite le 69 opere d’arte di “Arte liberata”, l’esposizione che da sabato (15 dicembre) fino al 15 febbraio sarà in mostra nelle sale museali di palazzo Nervegna.

Il Comune di Brindisi ha dovuto superare una dura concorrenza per accaparrarsi la mostra, prima della definitiva consegna a Bergamo, dove diventerà un’esposizione permanente, già decisa dal Ministero per i Beni culturali e dall’Agenzia nazionale per l’amministrazione dei beni confiscati alla criminalità organizzata.

Fra le opere ci sono veri e propri capolavori, come una ritratto fotografico di Giogio Armani realizzato nel 1981 da Andy Warhol. Alla vigilia dell’apertura al pubblico, la mostra è stata presentata stasera (venerdì 14 dicembre) alle autorità locali e alla stampa dalla curatrice dell’esposizione, la professoressa Beatrice Bentivoglio Ravasio, del segretariato regionale del Ministero per i beni e le attività culturali, nella regione Lombardia. Il sindaco di Brindisi, Riccardo Rossi, ha fatto gli onori di casa. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
BrindisiReport è in caricamento