rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024

Rossi: "Noi siamo il rinnovamento. Dall'altra parte vedo soprattutto riciclati"

BRINDISI - "Noi siamo il rinnovamento vero, e lo abbiamo dimostrando presentando nei quartieri i nostri 20 consiglieri comunali in caso di vittoria: persone oneste e competenti, impegnate nel sociale, nei movimenti, e alcuni anche nei partiti e nei sindacati. Persone che sono qui per dare e non per avere". E' questo il senso principale del discorso fatto dal candidato sindaco di Brindisi Bene Comune, Ora Tocca a Noi, Pd e Liberi e Uguali, Riccardo Rossi nell'ultimo incontro con i giornalisti stamani nel suo comitato elettorale di corso Garibaldi. Stasera alle 18,30 manifestazione di chiusura in piazzaVittoria.

Rossi ha ricordato come, al contrario, in caso di vittoria del candidato del centrodestra, Roberto Cavalera, tornerebbero al Comune proprio tutti i sostenitori dell'ex sindaco Mimmo Consales e della fallimentare giunta di Angela Carluccio: quelli che preferirono farsi espellere dal Pd piuttosto che abbandonare Consales. Quelli, ha detto Rossi, che hanno firmato le peggiori storie amministrative degli ultimi anni, incluso Giovanni Antonino che deve al Comune di Brindisi 1,8 milioni di euro.

L'ingegnere dell'Enea, che lavora da anni in Cittadella della Ricerca, sottolinea il proprio impegno per lo sviluppo e a favore delle imprese brindisine, sempre più penalizzate negli appalti industriali. Il Comune, dice Rossi, è una chiave importante per determinare lo sviluppo della città, della logistica dei trasporti, del turismo, ma anche dell'attività di impresa, partecipando alla stipula di accordi che valorizzino professionalità e forza lavoro locale.

Altro passaggio importante: la trasparenza e la moralizzazione della vita pubblica e della vita amministrativa, che si può realizzare allontanamdo una volta per tutte dalle stanze dei bottoni coloro che hanno costruito le proprie posizioni elettorali manovrando dietro le quinte le leve dei pubblici poteri nel settore dei servizi sociali, della casa, degli appalti. Se Brindisi vuole cambiare davvero, ha ribadito Rossi, domenica ne avrà finalmente l'occasione.

Video popolari

BrindisiReport è in caricamento